La Casa lancerà 40 modelli tra ibride, plug-in, full electric e fuel cell: in arrivo c'è anche una nuova piattaforma per l'elettrico

Toyota punta alla leadership nell'elettrificazione con un approccio trasversale, fatto di soluzioni pensate per soddisfare tutti gli automobilisti: dall'ibrido al full electric, passando per il plug-in per arrivare all'idrogeno.

Un portafoglio completo con cui il costruttore intende rispondere a esigenze sempre più diversificate tra un mercato e l'altro, come sottolineato oggi nel corso della presentazione del piano di sviluppo europeo della Casa. Strategia che nelle previsioni porterà il costruttore a vendere entro 5 anni il 90% di auto elettrificate, di cui circa il 70% full hybrid, il 10% plug-in e un ulteriore 10% tra full electric e idrogeno.

L'ibrido resterà protagonista

Già oggi il 60% delle vendite di Toyota in Europa è costituito da auto ibride. Numero che sale fino al 98% per Lexus. “Si tratta di un risultato incredibile e unico ottenuto producendo quello che gli automobilisti vogliono”, sottolinea l'executive vice president di Toyota Motor Europe, Matt Harrison, che non ha dubbi: “E' evidente che le auto ibride rimarranno anche nel lungo termine, rispondendo alle necessità degli automobilisti e contribuendo ad abbassare le emissioni”. Del resto, ricorda il manager, in Europa l'industria dell'auto deve misurarsi con obiettivi ambientali sempre più stringenti.

Fotogallery: Toyota Yaris

40 modelli elettrificati e una nuova piattaforma

Ma veniamo ai numeri. La roadmap di Toyota e Lexus prevede complessivamente entro il 2025 il lancio di oltre 25 modelli ibridi, almeno 5 plug-in e più di 10 auto a zero emissioni, dunque elettriche pure e fuel cell. Accanto alle novità zero e low emission presenti all'evento di oggi - come la Rav 4 PHEV, la nuova Mirai, la UX300e e il concept LF-30 – la Casa ha annunciato infine l'arrivo entro il 2025 della prima Lexus PHEV e di una piattaforma per il full electric.