Il CEO di Rimac ha spiegato in una serie di video, quelle che sono le novità che verranno presentate al prossimo Salone di Ginevra

Il mondo dell'elettrico e l'universo affascinante delle hypercar sta diventando sempre più coeso e amalgamato. Solamente pochi giorni fa Automobili Pininfarina aveva rilasciato le immagini teasing della propria Battista, mentre Rimac sta mettendo in mostra la propria C_Two, figlia della concept_one hypercar sfoggiata al Salone di Ginevra 2018.

Due anni fa, il concept esposto era semplicemente alla stregua di una showcar, ideale per mostrare quelle che sarebbero potute essere le sue caratteristiche e le sue peculiarità. Discorso non dissimile per l'anno seguente, quando la concept_One hypercar si era mostrata con una livrea differente.

Video di presentazione

L'evoluzione ha portato alla presentazione ufficiale della C_Two di produzione, auto che verrà svelata a Ginevra al prossimo Salone. In vista dell'unveiling ufficiale, Rimac ha voluto preparare una piccola mini-serie di video su YouTube per spiegare ed analizzare al meglio le novità, le questioni tecniche ma al contempo, anche il cammino che ha portato alla nascita della Rimac C_Two. Il sesto episodio vede come protagonista proprio Mate Rimac.

All'interno del video, viene mostrato il prototipo del veicolo in una fase ancora di sviluppo inoltrato, bel lontano da quello che dovrebbe essere il modello di produzione definitivo. E' evidente dunque che il video sia stato realizzato circa 12 mesi fa.

Secondo Mate Rimac, "tutto è assolutamente cambiato" per quella che è la versione finale della C_Two, tra cui l'aerodinamica ed altri cambiamenti alla carrozzeria necessari per soddisfare le norme di sicurezza.

Fotogallery: Rimac C_Two al Salone di Ginevra 2019

Cambiamenti in vista

Dunque, non vi è preoccupazione nell'analizzare quei fari, notandoli come fin troppo semplici. Proprio il CEO Rimac sottolinea come i proiettori sono gli ultimi elementi ad essere sostituiti da provvisori a definitivi.

Alla stessa maniera anche gli pneumatici cambieranno, con dei Pirelli che saranno sviluppati appositamente. Il bagagliaio di questo prototipo ovviamente reca dentro di se tutto il materiale hardware, ma Mate Rimac ha promesso che avrà una dimensione tale per cui la Rimac sarà una "supercar sfruttabile".

Tutte le modifiche saranno evidentemente legate ad un cambio di nome definitivo, svelato evidentemente al prossimo Salone di Ginevra.