L’atelier milanese si lancia in un altro capitolo dei restomod a emissioni zero targati Icon-e: si parla già di 0-100 in 5 secondi

Ebbene sì: dopo la Panda e la 500, Garage Italia si spinge ancora oltre con il suo progetto Icon-e e si appresta a mettere le mani ora su un’altra icona nazionale: l’Alfa Romeo Duetto.

L’idea di questo nuovo restomod elettrico su base Alfa è ancora in fase embrionale ma i primi bozzetti di quello che potrà essere il risultato ci sono già e faranno sicuramente discutere gli appassionati. Più avanti trovate la gallery completa per farvi la vostra idea.

Non solo meccanica

Stando alle prime immagini diffuse dall’atelier fondato da Lapo Elkann, sotto i ferri dovrebbe finire la quarta serie “Ultima” della celeberrima spider del Biscione, con interventi che oltre alla meccanica andranno ad incidere anche sull’estetica, senza però stravolgere le linee senza tempo di Pininfarina.

Nessun indizio per ora su quella che potrebbe essere la meccanica, anche se rispondendo alle domande raccolte su Instagram il direttore creativo di Garage Italia, Carlo Ludovico Borromeo, si è lasciato andare a una previsione molto interessante, con un ipotetico 0-100 coperto in appena 5 secondi.

Fotogallery: Alfa Romeo Duetto elettrico

Perché un restomod?

Tra le tante domande a cui ha risposto Borromeo anche una sul “perché” dei restomod. “Per essere sicuri che queste macchine restino fruibili per sempre”, ha spiegato il direttore creativo di Garage Italia, “per recuperare auto che altrimenti marcirebbero in una discarica” e “perché stare scappottati con il solo rumore del vento è una figata atomica”.

E voi, cosa ne pensate di questo Duetto e dei restomod? Dite la vostra nei commenti qui sotto l’articolo e sulla nostra pagina Facebook.