Sorella della Yaris, è più lunga di 24 cm e più alta di 9, ha un motore 1.5 benzina da 116 CV e uno elettrico per la trazione integrale

Si chiama Toyota Yaris Cross ed è sicuramente una delle novità più attese di questo (travagliato) 2020, perché la casa nipponica va a investire in un modello "a ruote alte" concettualmente nuovo nel segmento B. Dopo l'apertura verso il segmento C con la Toyota C-HR, si punta ancora sull'ibrido con un'auto rialzata, poco più lunga di 4 metri con motore benzina ed elettrico come sulla sorella Yaris.

Motore 1.5 ed elettrico per il 4x4

Partiamo dunque dalla tecnica: il motore si evolve come sulla Yaris, con il tre cilindri 1.5 benzina a ciclo Atkinson da 116 CV la cui tecnologia è figlia del modulo ibrido di quarta generazione con una tecnologia legata ai motori da 2 litri e 2.5 litri della Corolla e della RAV 4. Un modulo ibrido il cui rendimento può raggiungere il 40% con emissioni di Co2 inferiori a 90 g/km per la trazione anteriore e sotto i 100 g/km per la quattro ruote motrici. Questo secondo ciclo NEDC, mentre il ciclo WLTP aumenta i valori a meno di 120 g/km e 135 g/km.

Dunque parlavamo di trazione. Sì perché la Yaris Cross non ha una trasmissione meccanica per l'integrale ma un motore elettrico dedicato alle ruote posteriori. Il sistema trasferisce coppia sul retrotreno in fase di bassa aderenza.

Fotogallery: Toyota Yaris Cross

Più alta e larga

Nomen omen, la Toyota Yaris Cross è una macchina 24 cm più lunga rispetto alla sorella Yaris, dunque è lunga 4,18 metri, larga 1,76 (dunque 2 cm in più) ed alta ben 9 cm in più. Cambiano anche le dimensioni con un passo di 2.56 metri ed un'altezza da terra 3 cm superiore.

La Yaris Cross si basa ovviamente sulla stessa piattaforma della nuova Toyota Yaris, la TNGA-B, che offre un baricentro più basso, è più rigida strutturalmente, e conseguentemente migliora anche gli spazi interni al netto degli ingombri.

Arriva nel 2021

Ultime parole per il design che si presenta nel segno della continuità con quanto visto in termini di linguaggio stilistico da parte della casa nipponica. Linee dunque nette, ben impostate, ma comunque fluide sulla fiancata. Il tutto al netto di volumi e superfici ben pronunciate.

La Toyota Yaris Cross sarà prodotta in Francia, nello stabilimento di Valenciennes, e si attende il suo ingresso sul mercato nel 2021.

Cosa ne pensate di questa Toyota Yaris Cross? Diteci la vostra nei commenti qui sotto o sulla nostra pagina facebook.