La nave sviluppata da Asahi Tanker rappresenterà una novità assoluta e debutterà nel Golfo di Tokyo: ecco i dati tecnici

L’elettrificazione sta iniziando a insinuarsi anche nel trasporto marittimo. Non solo piccoli traghetti o suggestivi yacht ultra-lusso, ma anche in un segmento molto meno scontato: le petroliere. Già, in Giappone infatti è stato confermato l’arrivo tra il marzo 2022 e il 2023 della prima petroliera a batteria della storia, progettata da Asahi Tanker e destinata a solcare le acque della Baia di Tokyo per il trasporto di carburanti tradizionali.

Le specifiche

Le specifiche della nave si rifanno alle “e5 tanker” messe a punto dal consorzio composto da Exeno, Yamamizu, Mol, Mitsubishi e appunto Asahi e prevedono una lunghezza di 60 metri, una larghezza di 10,3 metri, 2 motori a elica azimutali da 300 kW e due eliche laterali da 68 kW. La stazza lorda è di 499 tonnellate e la batteria è agli ioni di litio da ben 3.500 kWh di capacità.

Dati tecnici  

Lunghezza

60 metri
Larghezza 10,3 metri
Motori poppa 2 x 350 kW
Motori laterali 2 x 68 kW
Stazza 499 tonnellate
Batteria Li-ion 3.500 kWh

Tecnologia al centro

Oltre a non avere nessun tipo di emissione allo scarico, anticipando di decenni tutti gli obiettivi ambientali della International Maritime Organization (IMO), la nave punterà su una forte automazione delle operazioni, con l’obiettivo dichiarato di semplificare al massimo la vita di bordo e le attività più critiche come il carico e lo scarico dei carburanti.