Cosa bisogna considerare quando si sceglie un’auto elettrica? Qual è la durata della batteria? E quanto costa ricaricare a casa e fuori? Sono domande che molti automobilisti si pongono dopo aver visto una delle tante pubblicità in onda ogni giorno in televisione.

Spot che portano nelle nostre case parole nuove, con cui il pubblico fatica alcune volte a familiarizzare. È proprio per queste persone che ALD Automotive, società di noleggio veicoli, ha creato su Linkedin la community “Movimento Elettrico”. 

Chiaro e semplice

Disponibile al link www.linkedin.com/showcase/movimento-elettrico/, Movimento Elettrico è un luogo virtuale aperto a tutti, dove si possono condividere le proprie esperienze personali a bordo di auto a batteria e confrontarsi con esperti del settore o altri utenti. Il tutto attraverso un linguaggio chiaro e semplice, che aiuterà a risolvere ogni dubbio e smentire i falsi miti attorno alla mobilità sostenibile.

L’appuntamento con la community passa attraverso infografiche intuitive e format video, su tutti i temi che ruotano intorno all'auto elettrica.

La nuova stazione a ricarica rapida Volvo di Milano Porta Nuova

Due ospiti speciali

Movimento Elettrico nasce da un’iniziativa italiana che rientra nella campagna “Ready to Switch-on”, lanciata a livello internazionale da ALD International all’inizio di settembre. Dopo i primi mesi di lavoro, il team editoriale dell’azienda ha portato a bordo due special guests nel mondo del giornalismo e di LinkedIn: Filippo Poletti e Luca Talotta.

Il primo è stato nominato Top Voice ufficiale del social network in Italia ed è giornalista professionista, saggista e communications manager. Il secondo è giornalista, blogger e comunicatore di spicco per i temi della sostenibilità ambientale, soprattutto quelli applicati al mondo automotive: settore che lo impegna da 10 anni, tanto da portarlo tra i Top Italian Green Influencers.

Per ALD Automotive non è però certo la prima iniziativa verde: la società punta a elettrificare la sua flotta attraverso il piano “Move 2025”, che mira a una quota di veicoli a batteria pari al 30% nel prossimo quinquennio e al 50% nel 2030, riducendo le emissioni di CO2 di almeno il 40% rispetto al 2019. Una transizione già iniziata, visto che, nel primo semestre 2021, ALD ha raggiunto il 26% di veicoli elettrici in Europa e il 23% nel mondo.