Lucid Motors si butta in Formula E. Lo fa presentando una nuova unità elettrica compatta che incorpora motore, inverter, differenziale e trasmissione che sarà montata sulle monoposto del Mondiale dedicato alle auto elettriche.

Nello specifico, il gruppo motopropulsore di Lucid sarà piazzato all’avantreno delle vetture di nuova generazione – le cosiddette Gen3 – già da quest’anno.

Dalla Air alle Gen3

L’unità realizzata dalla Casa americana, oltre a fornire potenza alle ruote anteriori, sarà anche dotata di tecnologia per la frenata rigenerativa, fungendo da generatore di energia durante le fasi di rallentamento allo scopo di ricaricare la batteria.

Secondo i dati forniti dalla stessa Lucid, questa nuova unità per la Formula E è in grado di erogare una potenza massima di 469 CV e di raggiungere una velocità di rotazione di 19.500 giri al minuto. In tutto, pesa sol 32 kg. Questo risultato è stato ottenuto adottando anche un particolare sistema di raffreddamento a microgetto che Lucid ha sviluppato per la sua berlina di serie, la Air.

  • Peso totale power unit: 32 kg
  • Potenza max: 469 CV
  • Regime di rotazione: 19.500 giri/min
  • Potenza rigenerativa max: 250 kW
La monoposto di terza generazione da Formula E

La monoposto di terza generazione da Formula E

Lucid faceva già le batterie

“Con una densità di potenza di 14,7 CV/kg e un enorme capacità di recuperare energia, questa unità motrice permetterà agli sport motoristici elettrici di compiere un enorme passo in avanti - ha dichiarato Peter Rawlinson, ceo e cto di Lucid - Per noi il trasferimento di tecnologia tra sport motoristici e vetture stradali è una simbiosi a doppio senso. Questa nuova unità di trasmissione si basa direttamente sulla tecnologia di propulsione sviluppata internamente da Lucid per la Air. Altrettanto, sono entusiasta della prospettiva che alcuni dei progressi tecnici introdotti possano a loro volta arrivare alle future auto stradali Lucid”.

Le unità di trazione per la Formula E sono prodotte secondo specifiche rigorose presso la sede centrale di Lucid in California e vengono successivamente spedite a tutti i team coinvolti nella serie di sport motoristici elettrici. Ma Lucid, parlando di Formula E, già forniva le batterie per le monoposto durante la stagione 2022. È riuscita a entrare anche con i motori grazie al fatto che ha presentato un’unità in grado di soddisfare le richieste imposte dall’organizzazione, che puntava ad avere un gruppo motopropulsore compatto, leggero e capace di rigenerare fino a 250 kW.

Fotogallery: Formula E Gen3