A circa un paio d'anni di distanza si torna a parlare di Izera, giovane Casa automobilistica polacca nata nel 2021 dalla ElectroMobility Polonia, società fondata nel 2016 su iniziativa statale per operare nel settore dell’energia e, appunto, della mobilità elettrica. Una piccola realtà con un grande obiettivo: produrre auto elettriche con prezzi particolarmente bassi.

Una missione complessa per chi deve partire da zero. A meno che non ci si rivolga a fornitori esterni per la meccanica. E così ha fatto Izera, le cui auto saranno basate sulla piattaforma SEA (Sustainable Experience Architecture) del Gruppo Geely, la stessa della smart #1 e di altri modelli dei vari brand del colosso cinese.

Futuro da fornitori?

Si tratta di una prima - storica - volta per Geely: fino a oggi infatti le sue piattaforma sono state utilizzate unicamente per i propri marchi (Volvo, Polestar, Lotus, Zeekr e così via) e con Izera quindi si apre un nuovo capitolo, quello da fornitori di tecnologie per altre Case. Come fatto da Volkswagen con la MEB (piattaforma dedicata unicamente ad auto elettriche), sulla quale nasceranno anche vari modelli firmati Ford.

Abbiamo avuto l'opportunità di ospitare i nostri partner di Geely Holding Group a Varsavia . Il CEO di EMP Piotr Zaremba e Daniel Donghui Li, CEO di Geely Holding Group, nonché i manager di entrambe le società hanno parlato dello stato di avanzamento del progetto e delle prospettive di un'ulteriore cooperazione

ha dichiarato un portavoce della EMP alla testata polacca Dziennik.

La piattaforma SEA è stata sviluppata dai nostri centri globali di ricerca e sviluppo in Europa e Cina come la piattaforma EV più flessibile disponibile fino ad oggi. Fin dall'inizio abbiamo creato SEA per coprire molti segmenti e il suo software era aperto ad altri marchi per sviluppare il proprio ecosistema automobilistico. Riteniamo che SEA darà a EMP e Izera un forte vantaggio competitivo. In Geely, siamo curiosi di vedere come EMP realizzerà i propri progetti di produzione e guiderà i cambiamenti nell'industria automobilistica polacca e nell'intera Unione Europea

ha poi commentato Daniel Donghui Li, presidente di Geely Holding Group.

La firma della partnership tra Izera e Geely

La firma della partnership tra Izera e Geely

Cambio di stile

L'adozione della nuova meccanica comporterà modifiche al design dei modelli Izera, in primis per il SUV - primo modello a essere lanciato sul mercato nel 2026 - ma non sappiamo se verrà nuovamente coinvolto Torino Design, studio responsabile dello stile delle Izera presentate nel 2021, o se tutto verrà fatto internamente.

Di certo non verrà cambiato l'aspetto da SUV che, grazie alla piattaforma SEA (nata per le auto elettriche) guadagnerà maggiore spazio in abitacolo e nel bagagliaio, mentre quasi certamente a cambiare saranno le proporzioni, con la lunghezza di 4,7 metri pronta a variare. Per quanto riguarda le specifiche tecniche sappiamo che ci sarà la sola trazione posteriore, con il motore elettrico alimentato da batterie da 51 kWh o 69 kWh e potenza massima di ricarica pari a 150 kW.

SUV Izera

Il SUV della Izera

Dopo il SUV, il cui nome non è ancora stato comunicato, arriveranno una berlina e una station con dimensioni sconosciute. Le dimensioni potranno essere da segmento B, C o D grazie alla grande modularità della piattaforma SEA, in grado di servire modelli con passo variabile da un minimo di 2,75 a un massimo di 3,02 metri.

Produzione interna

Bisogna poi sottolineare un aspetto importante: i modelli marchiati Izera non verranno prodotti in Cina ma nello stabilimento polacco di Jaworzno, città dell'area industriale dell'Alta Slesia della quale fa parte anche Tychy, sede di una fabbrica Stellantis.

Piattaforma SEA

Piattaforma SEA

Lo stabilimento Izera richiederà investimenti per circa 1,27 miliardi di euro - destinati probabilmente a crescere per via dell'inflazione - e creerà quasi 15.000 posti di lavoro: 2.400 interni e 12.000 nell'indotto. La capacità produttiva, una volta a regime, sarà di 200.000 auto all'anno. 

Secondo le stime la produzione del SUV inizierà nel 2025 con prime consegne previste nel corso del 2026, ma già nel 2024 verranno aperti i preordini.

SUV Izera

Acquisizione in vista?

Secondo la testata Dziennik Geely potrebbe un domani acquisire interamente la Izera, così da portarla all'interno del proprio portafogli di brand, potendo così contare su un costruttore dai prezzi concorrenziali e uno stabilimento in Europa. Un nuovo tassello per la conquista del mercato del Vecchio Continente. 

Fotogallery: Izera, il brand polacco di auto elettriche grazie a Geely