Quando si parla di auto elettriche, spesso si finisce a parlare di quanto vadano forte in accelerazione. Rimac Nevera, Pininfarina Battista o la più esotica Aspark Owl, in questo senso, hanno stabilito nuovi standard tra le vetture stradali. Ma dalla Cina arriva oggi un’altra supercar che giura di voler strappare proprio ai modelli sopra citati il primato di auto più veloce nella partenza da fermo.

Si chiama Qiantu K50 ed è prodotta dalla Qiantu Motors, Casa automobilistica cinese statale fondata nel 2016 che produce questo modello in piccola serie per il mercato interno ma che ora si appresta ad essere venduta anche in occidente.

Prodotta su licenza

La startup americana Mullen Automotive, società che opera proprio nel campo delle auto elettriche, ha infatti acquistato per 6 milioni di dollari la possibilità di costruire e distribuire la K50 in tutto il continente americano, dalle lande desolate del Canada settentrionale alla punta sud della Patagonia.

Foto dal vivo di Qiantu K50

La Qiantu K50 concept esposta al Salone di Shanghai

Chiaramente, la distribuzione si concentrerà inizialmente negli Usa e in Canada, ma Mullen, di fatto, può muoversi su tutti i mercati del Nord e Sud America. C’è di più. Perché la Mullen potrà prendere la K5, elaborarla a piacere e reimmatricolarla come nuovo modello autoprodotto.

0-100 in meno di 2 secondi

A dirlo è Mullen stessa, che ha già fatto sapere che l’accordo firmato con il brand cinese le consentirà di reingegnerizzare e riprogettare la Qiantu K50 in tutti quegli aspetti che non soddisfano i propri tecnici e che così facendo omologherà una vettura ad hoc per il mercato americano con il nome di Mullen GT (sarà declinata anche in una variante ad altissime prestazioni chiamata Mullen GTRS).

Auto sportiva elettrica Qiantu K50

La Mullen cambierà anche l’estetica della supercar cinese, cercando di darle un aspetto più in linea con quello di altri modelli prodotti come i crossover Mulle Five e Mullen Five RS. I tecnici americani interverranno infine sul powertrain della K50, che di serie ha 375 CV e che scatta da 0 a 100 in 4”2. La Mullen GTRS sarà in grado di coprire lo 0-100 in 1”95 e di raggiungere una velocità massima superiore ai 320 km/h.

  • 0-100 km/h: 1"95
  • Velocità max: 320 km/h

David Michery, ceo e presidente di Mullen, ha dichiarato: "Questo accordo con Qiantu è un'importante pietra miliare per la nostra azienda. Non solo risolve una lunga controversia in sospeso tra le nostre rispettive società, ma offre anche l'opportunità di realizzare la nostra visione di una supercar che possa competere con alcune delle migliori sportive del mondo". 

Per Rimac e Pininfarina, case che con la Nevera e la Battista guardano con grande interesse il mercato statunitense, da oggi c'è una concorrente in più.

Fotogallery: Qiantu K50