L’auto elettrica sarà il cuore pulsante della strategia Hyundai. Il Gruppo svela infatti i piani finanziari per la mobilità a zero emissioni in Corea del Sud, dove investirà la bellezza di 24.000 miliardi di won (16,6 miliardi di euro) fino al 2030.

L’annuncio è del presidente Yoon Suk Yeol e arriva durante l’inaugurazione dei lavori per il primo impianto Kia dedicato alle sole vetture a batteria, in funzione dal 2025. La nuova strategia riguarderà sia i marchi Hyundai e Kia che la divisione Hyundai Mobis.

Auto elettrica al 40%

Il Gruppo fa poi sapere che punta a espandere la produzione annuale di auto elettriche a 1,5 milioni di unità in patria e 3,65 milioni nel mondo, pari a circa il 40% del totale, sempre entro la fine del decennio.

Con queste nuove mosse, Hyundai Group getta nuove basi per la maxi strategia di elettrificazione, che prevede il lancio di 31 nuovi modelli a batteria (17 a marchio Hyundai e Genesis e 14 a marchio Kia) da qui al 2030.

Kia EV9 (2024): L'esterno

Kia EV9

Attesa per i nuovi modelli

Fra le vetture in arrivo ci sono la Kia EV9 e la Hyundai Ioniq 7, disponibile in Corea del Sud dal 2024. A questi obiettivi contribuirà anche lo stabilimento Kia appena messo in cantiere. Per la sua costruzione, il Gruppo spenderà circa 1.000 miliardi di won (692 milioni di euro).

Quando sarà pronto, sfornerà 150.000 auto elettriche dal primo anno, con l’obiettivo di espandere la produzione in base alle condizioni di mercato. Intanto, da quando Hyundai Group ha annunciato i nuovi target di elettrificazione, il valore delle azioni sta salendo.