I grandi gruppi hanno cominciato a definire una "data di scadenza" e qualcuno è già sulla strada del full electric: facciamo il punto

Tutti si affrettano, tutti annunciano e danno numeri e dati per il futuro dell’auto che appare inevitabilmente elettrico. Per noi europei, l’obiettivo è non solo emissioni zero per il mondo automotive e dei trasporti, ma la neutralità totale della CO2 entro il 2050.

Anche fuori dai confini dell’Unione gli obiettivi sono analoghi e, in più di un caso, l’industria vuole andare ancora più forte della politica. L’obiettivo è chiaro: massimizzare e accelerare i ritorni sugli enormi investimenti effettuati e da effettuare.

BMW

BMW iX

BMW non ha ancora fornito date per l’azzeramento definitivo delle proprie emissioni. Ha detto però che nel 2030 il 50% delle proprie vendite sarà elettrificato, in circolazione ci saranno 7 milioni di BMW Mini (e Rolls-Royce) alla spina e due terzi di queste saranno ad emissioni zero, fuel cell comprese. Entro il 2023 a listino ci saranno 13 modelli elettrici e 12 ibridi plug-in. BMW ha già prenotato celle batterie per un valore di 12,2 miliardi di euro.

Ford

Ford Mustang Mach-E (2021) in prova

Ford ha recentemente annunciato investimenti per 22 miliardi di dollari nell’elettrificazione entro il 2025, raddoppiando la cifra già comunicata in precedenza. Le previsioni parlano di tutto alla spina entro il 2026 per le automobili e il 100% delle vendite in elettrico entro il 2030.

Per i veicoli commerciali, nel 2024 tutta la gamma sarà zero emission capable e i due terzi delle vendite saranno elettrico o ibrido plug-in entro il 2030. Tre modelli elettrici Ford per l’Europa saranno basati sulla piattaforma MEB di Volkswagen.

General Motors

2022 GMC Hummer EV Anteriore

General Motors vuole diventare carbon neutral entro il 2040 e annullare le emissioni delle proprie automobili entro il 2035. L’investimento per l’elettrico è di 27 miliardi di dollari entro il 2025 con 30 modelli coprendo il 40% della gamma dei marchi sul mercato USA. La nuova piattaforma Ultium sarà condivisa in Nordamerica per 3 modelli con Honda, costruttore con il quale GM ha unito per forze nella joint-venture Fuel Cell System Manufacturing.

Honda

Dove arrivo con... Honda e

Honda punta a elettrificare due terzi delle proprie vendite entro il 2030. Per l’Europa entro il 2022 tutti i modelli avranno almeno una variante elettrificata. Nella strategia c’è anche l’idrogeno, condiviso industrialmente con General Motors.

Hyundai - Kia

Hyundai IONIQ 5 (2021)

Hyundai avrà 12 nuovi modelli elettrici entro il 2025 vendendo 560mila unità all’anno ed elettrificherà totalmente la propria gamma entro il 2030 controllando l’8-10% del mercato dell’elettrico mondiale.

La consociata Kia per il 2026 avrà 11 modelli elettrici e mira a diventare nel 2030 il numero uno dell’elettrico con 880mila unità vendute e elettrificare il 40% delle proprie vendite. Entro il 2030 il gruppo Hyundai investirà 6,7 miliardi di dollari sull’idrogeno per 700mila celle all’anno, 500mila dedicate ai veicoli.

Jaguar Land Rover

2021 Jaguar I-PACE

Jaguar Land Rover ha di recente annunciato il nuovo piano “Reimagine” che la porterà ad essere carbon neutral entro il 2039. Tutti i principali modelli dei due marchi avranno una versione elettrica entro il 2030.

Jaguar diventerà entro il 2025 un brand di lusso solo elettrico. Land Rover avrà la sua prima elettrica nel 2024 e, entro il 2026, saranno sei le varianti a batteria. Nel futuro c’è anche l’idrogeno partendo dal progetto Zeus per avere un primo prototipo su strada entro l’anno in corso.

Mazda

Dove arrivo con... Mazda MX-30

Mazda non ha ancora reso nota la sua strategia complessiva per la decarbonizzazione, ma si sa già che entro il 2030 tutti i modelli della Casa avranno propulsori con una qualche forma di elettrificazione. Entro il 2050, inoltre, il costruttore giapponese si è prefissato l’obiettivo di ridurre del 90% le emissioni rispetto ai livelli del 2010.

Mercedes

2021 Mercedes-Benz EQA

Mercedes è la Casa che ha dichiarato per prima gli obiettivi più ambiziosi: nel 2039 sarà tutta ad impronta zero di anidride carbonica, dunque spariscono gli scarichi e la CO2 che rimane, prodotta industrialmente e lungo tutto il ciclo di vita, viene bilanciata.

Già entro il 2022 ci saranno 10 Mercedes elettriche e 130 versioni elettrificate: nel 2025 riguarderanno il 30% delle vendite, il 50% nel 2030. L’elettrico, insieme all’idrogeno, riguarderà anche il traporto pesante.

Nissan

2021 Nissan Ariya

I piani di Nissan dichiarati arrivano fino all’anno fiscale 2023 (marzo 2024). Previsti globalmente 3 modelli elettrici, altrettanti con tecnologia E-Power (ibrido in serie) e un ibrido plug-in.

L’obiettivo è vendere almeno un milione di auto elettrificate in tutto il mondo e con queste raggiungere una quota del 50% in Europa. Il 60% della gamma sarà elettrificato. Per la Cina sono previsti due nuovi modelli elettrici (ora sono 5) e 6 con l’E-Power. La prossima generazione dell’e-NV200 sarà costruita insieme a Renault.

Renault

Dove arrivo con... Renault Zoe

Il nuovo piano di Renault prevede per tutti i marchi del gruppo (Renault, Dacia, Alpine, Lada e Mobilize) 10 elettrici entro il 2025. Il resto saranno ibridi con l’obiettivo di coprire il 35% delle vendite entro la metà del decennio. Renault punta anche a conquistare il 30% dei veicoli commerciali ad idrogeno in Europa.

Il marchio sportivo Alpine diventerà 100% elettrico e comprenderà 3 modelli sviluppati con Lotus, mentre Mobilize avrà 4 veicoli elettrici destinati a car sharing, ride sharing e consegne ultimo miglio.

Stellantis

Dove arrivo con... Fiat 500 elettrica

Il nuovo gruppo Stellantis prevede di lanciare 10 modelli elettrificati quest’anno, portando il totale a 39, e tutti quelli futuri avranno almeno una variante elettrificata. In precedenza PSA aveva annunciato 40 modelli elettrificati entro il 2025.

La nuova strategia prevede modelli elettrici basati ancora su piattaforme spurie fino al 2023, quando arriverà la eVMP. PSA ha creato con Saft-Total la joint-venture ACC per produrre 48 GWh di batterie entro il 2030. Il marchio Peugeot avrà il 100% di veicoli elettrificati entro il 2025.

Toyota

Toyota Mirai

Toyota prevede entro il 2025 di lanciare 6 modelli elettrici basati sulla nuova piattaforma dedicata e-TNGA più due commerciali elettrici e altrettanti a idrogeno. Ci saranno oltre 60 modelli elettrificati, per 5,5 milioni di unità vendute, che in Europa peseranno per il 90% di quota (70% FHEV, 10% PHEV e 10% BEV/FCEV).

Un milione saranno le auto ad emissioni zero vendute globalmente nel 2030. Toyota Motor Company sarà carbon neutral entro il 2050. Per l’idrogeno, si passerà da 3mila a 30mila stack all’anno per auto, bus e altro.

Volkswagen

2021 Volkswagen ID.4 Posizione del quarto anteriore esterno

Il gruppo Volkswagen prevede di essere completamente CO2 neutral per il 2050 e di avere per ogni modello almeno una versione elettrica e/o ibrida plug-in entro il 2030. Per quell’anno ci saranno 70 modelli elettrici e 60 ibridi plug-in a listino di tutti i marchi del Gruppo.

Audi potrebbe produrre solo auto elettriche entro il 2040, già nel 2030 Porsche venderà l’80% di elettrico. Bentley dal 2026 avrà solo modelli alla spina e nel 2030 sarà full electric.

Volvo

Volvo XC40 Recharge (2020)

Anche Volvo infine ha annunciato che entro il 2030 sarà un brand al 100% elettrico. Un'evoluzione che sarà accompagnata da un passaggio chiave anche per le strategie commerciali del marchio, che intende essere sempre più orientato al futuro, puntando con decisione su un approccio alla vendita delle auto fortemente basato sull'online.