Le azioni Tesla hanno fatto felici molti investitori in passato. E il trend rialzista ha fatto storia. Poi, tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023, l'andamento ha vissuto un momento di forte ribasso, passando da 300 a 100 euro in tre mesi, per poi riprendere quota.

Ora, grazie ai risultati ottenuti nel secondo trimestre, caratterizzato da consegne record, il titolo fa un grosso balzo in avanti, guadagnando il 7% in un solo giorno e tornando sopra i 256 euro: è più del doppio rispetto al valore che aveva a inizio anno. Con il risultato in Borsa, Tesla arriva ora a una capitalizzazione di 887 miliardi di dollari (814,7 miliardi di euro), guadagnando 57 miliardi in un solo giorno.

Anche Rivian cresce

Ma Tesla non è la sola Casa produttrice di auto elettriche a vivere un momento d’oro. Anche Rivian, che lunedì ha superato le previsioni sulle consegne del secondo trimestre, sembra tirare un sospiro di sollievo dopo mesi di forte difficoltà, in cui ha cercato di aumentare la produzione e superare i problemi legati alla catena degli approvvigionamenti.

Le prime Model Y prodotte da Tesla nella Gigafactory di Berlino

Tesla Model Y che escono dalla Gigafactory di Berlino

Il titolo della Casa di Irvine ha toccato il massimo degli ultimi 4 mesi e ha chiuso in rialzo di oltre il 14%, in una sessione di Borsa accorciata per le festività del 4 luglio. E non sembra fermarsi neanche adesso, con aumenti più contenuti ma comunque consistenti. Con 13.992 vetture prodotte, la Casa ha realizzato 4.597 veicoli in più rispetto al primo trimestre.

Una dura competizione

Se in America c’è chi ride – aspettando Lucid, che non ha ancora reso noti i risultati trimestrali – in Cina il panorama non è altrettanto roseo. Il fatto è che, dopo il boom di startup sull’auto elettrica, ora molte aziende stanno scomparendo. È una contrazione fisiologica, ma nel Paese del Dragone solo il 20% delle compagnie sta tenendo botta.

Il problema è che i Costruttori più strutturati diventano sempre più grandi, mentre i più piccoli si ridimensionano ulteriormente, arrivando in molti casi a chiudere i battenti.

Fotogallery: Rivian Manufacturing Plant In Normal, IL