L'energia solare è una delle rinnovabili più in crescita in questo momento storico. L'industria del fotovoltaico è alla continua ricerca di pannelli solari sempre più efficienti dal punto di vista della conversione energetica.

A distanza di alcuni mesi dall'ultimo record nel settore, l'Università di Oxford ha annunciato un nuovo punto di svolta, scoprendo un pannello con un'efficienza di conversione del 25%.

Asse Inghilterra Germania

Il nuovo pannello fotovoltaico è stato realizzato, in base a quanto comunicato dall'università britannica, da Oxford PV, una divisione interna creata per studiare questa tecnologia, e dall'Istituto tedesco Fraunhofer per i sistemi a energia solare.

A livello chimico, i due enti hanno optato per utilizzare delle celle solari tandem al perovskite-silicio, che, a livello strettamente teorico, potrebbero raggiungere e superare anche il 43% di efficienza.

Per fare un paragone con le attuali tecnologie, bisogna ricordare che le tradizionali celle solari al silicio hanno un limite teorico di efficienza molto più basso, inferiore del 30% rispetto a questa soglia.

In poche parole, il nuovo pannello da record ha ricavato circa 421 Watt su un'area di 1,68 mq. Prossimamente questa tecnologia potrebbe giungere sul mercato, rivoluzionando l'intero settore e permettendo di installare un minor quantitativo di celle a parità di utilizzo.

La sede di Oxford PV

Quanto crescono le rinnovabili

I numeri di come è andato il settore delle rinnovabili nel mondo nel 2023 non sono ancora disponibili. Tuttavia, parlando di solare, possiamo ricordare cosa è successo nel 2022. Secondo i dati elaborati da BloombergNEF, le energie rinnovabili negli ultimi anni hanno fatto progressi significativi in tutto il mondo.

Il solare e l’eolico hanno vissuto un momento di forte espansione nel 2022 e hanno raggiunto, da soli, l’80% della nuova capacità installata, pari a 424 GWh. Ora pesano per oltre il 12,5% sulla produzione globale e per oltre il 25% sulla capacità globale.

In generale, la produzione di energie rinnovabili ha toccato un nuovo massimo di 8,4 terawattora sempre nel 2022, con un aumento dell’8% rispetto all’anno precedente. Le rinnovabili, inoltre, hanno raggiunto il 46% della capacità installata globale. Dieci anni fa non si andava oltre il 33%.