Non si fermano i lavori sulla Tesla Roadster. L'hypercar di Elon Musk continua a far parlare di sé, fra interni ad altissima tecnologia e diverse soluzioni "spaziali".

Andando con ordine, secondo quanto svelato da Motor Authority, la Casa americana ha registrato un nuovo brevetto per il display di bordo, che riprende in buona parte lo stile di quello anticipato dal concept del 2017.

Interni da fantascienza

Dalle foto allegate al brevetto, registrato nello scorso 12 marzo allo United States Patent and Trademark Office (USPTO), si vede chiaramente un lunghissimo schermo sistemato in verticale. 

Il disegno del brevetto

È probabile che questo display sia diviso in più parti, con la possibilità di comandare tutte le funzionalità di comfort dell'auto (tipo climatizzazione e telecamere) e le impostazioni di guida. Le immagini non chiariscono le dimensioni e la risoluzione del mega monitor, anche se è probabile che questo abbia una diagonale di almeno 14-15".

Il lancio è imminente

Al di là degli interni, la Roadster promette di stupire in termini di performance, tanto che Elon Musk ha nuovamente dichiarato che l'hypercar sarà disponibile al lancio con un pacchetto dedicato a SpaceX, l'azienda aerospaziale dello stesso ceo. In pratica, la Tesla potrebbe essere dotata di "propulsori a razzo" che ne migliorerebbero drasticamente l'accelerazione, la velocità massima, la frenata e l'inserimento in curva.

Tesla Roadster

Tesla Roadster

In effetti, i dati prestazionali della Tesla "truccata" sarebbero eccezionali, con uno scatto 0-100 km/h dichiarato inferiore al secondo, oltre a una velocità massima di oltre 400 km/h.

La batteria sarà da 200 kWh, mentre l'autonomia potrebbe essere intorno ai 1.000 km. Stando alle ultime indiscrezioni riportate da Musk stesso, la presentazione del modello di serie potrebbe avvenire entro fine 2024, con le prime consegne in programma a inizio 2025.

Fotogallery: Tesla Roadster 2025