ZTL libera, parcheggio gratuito, esenzione del bollo: ecco tutto quello che è concesso a chi guida un'auto ibrida o a zero emissioni

Questa settimana la nostra carrellata sulle agevolazioni dei vari Comuni italiani nei confronti di chi acquista un’auto elettrica o ibrida si concentra su Bari. Il capoluogo pugliese è abbastanza in ritardo nei confronti della eMobility. A differenza di altre città italiane, come Roma o Milano, non ha ancora adottato misure specifiche per favorire la mobilità elettrica privata. Però è comunque possibile accedere ad alcune esenzioni regionali: vediamo quali.

Zona a Traffico Limitato (ZTL)

Per quanto riguarda la ZTL cittadina, a differenza di altre città, il comune di Bari non ha previsto nessun beneficio per chi voglia accedervi con un veicolo elettrico o ibrido. Abbiamo però parlato con la portavoce del Sindaco Antonio Decaro, la dott.ssa Aurelia Vinella, che ci ha confermato l’intenzione dell’amministrazione di colmare questa lacuna.

Auto elettriche a Bari, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

“Il regime di tolleranza per l’accesso alla ZTL cittadina è ancora in fase di definizione, anche in funzione del recepimento del Decreto sulla Micromobilità elettrica”, ci ha detto. Almeno per ora, quindi, i proprietari di auto a zero o basse emissioni dovranno attenersi agli orari di libero accesso ai varchi validi per tutti gli altri veicoli.

Parcheggi e strisce blu

Anche per quanto concerne la sosta a pagamento non si riscontrano particolari agevolazioni per le vetture elettriche. La dott.ssa Vinella ha infatti affermato che la nuova delibera per la sosta sugli stalli blu è ancora in fase di elaborazione.

Auto elettriche a Bari, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Insomma, le auto elettriche o ibride per parcheggiare nel capoluogo pugliese devono pagare la tariffa normale. Anche in questo caso allora, bisognerà aspettare la definizione del nuovo regolamento per scoprire quali saranno gli incentivi previsti per chi acquista un veicolo a basse emissioni.

Bollo auto

La Regione Puglia ha previsto delle consistenti esenzioni per chi acquista un veicolo elettrico, puro o ibrido che sia. Come nel resto d’Italia infatti, le vetture ad alimentazione esclusivamente elettrica godono dell’esenzione quinquennale dal pagamento della tassa auto a decorrere dalla prima immatricolazione. Allo scadere di questo periodo, deve essere versato un importo annuale pari a un quarto di quello dovuto per i corrispondenti veicoli a benzina.

Auto elettriche a Bari, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Dal 2014 però, le ibride (purché rientrino nelle categorie M1 o N1) godono degli stessi benefici riservati alle elettriche pure: sia dell’esenzione quinquennale, che della riduzione del bollo del 75% per gli anni a seguire.

Altre agevolazioni

Per ulteriori informazioni circa la ZTL cittadina o la sosta a pagamento è possibile rivolgersi alla società che gestisce questi servizi, AMTAB Spa, via mail all’indirizzo urp@amtab.it, chiamando da fisso il numero verde +800 450444 o da mobile il +080 5393515, oppure visitando il sito amtab.it. Per maggiori informazioni riguardo alle esenzioni dalla tassa automobilistica regionale, si può visitare questa pagina dell'ACI.