ZTL libera, parcheggio gratuito, esenzione del bollo: ecco tutto quello che è concesso a chi guida un'auto ibrida o a zero emissioni

Questa settimana la nostra analisi sulle agevolazioni per le auto elettriche e ibride alle quali è possibile accedere nei vari comuni italiani arriva a Trieste

Zona a Traffico Limitato (ZTL)

Partiamo dalla ZTL cittadina. Trieste può vantare uno sviluppato sistema di Zone a Traffico Limitato, che si articola in Aree Pedonali Urbane (APU) e in due diverse ZTL: la ZTL A, con stringenti limitazioni al traffico, e la ZTL B, è attiva solo nei giorni feriali. Oltre ai veicoli con esenzione permanente, anche i residenti possono richiedere il Pass per l’accesso a queste aree (in particolare alla ZTL B).

Auto elettriche a Trieste, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Tuttavia, a differenza della maggior parte delle altre città italiane, il Comune di Trieste non ha previsto nessuna agevolazione o permesso speciale per le vetture a trazione elettrica o ibrida; tantomeno è presente un tariffario specifico per gli accessi di questo particolare tipo di auto. In ogni caso, per ulteriori informazioni sulla ZTL o sulle modalità di richiesta del Pass, è possibile visitare la pagina dedicata del Comune.

Parcheggi e strisce blu

Per quanto riguarda eventuali agevolazioni alla sosta a pagamento per auto con motore elettrico o ibrido, il discorso è un po' differente. Anche in questo caso infatti il Comune di Trieste non ha previsto nessuna esenzione o sconto per la sosta di queste auto negli stalli blu cittadini. Tuttavia, la gestione di questo servizio è stata appaltata a tre società: Esatto, Saba e Park San Giusto. Nessuna di queste dispone di un tariffario specifico per le auto a basso o nullo impatto ambientale, ma tutte e tre si appoggiano a due applicazioni per i pagamenti dallo smartphone che invece lo fanno.

Auto elettriche a Trieste, accesso ZTL, strisce blu e altre agevolazioni

Le App NeosPark e EasyPark consentono infatti di parcheggiare la propria auto elettrica o ibrida gratuitamente per la prima ora di sosta, in qualsiasi stallo a pagamento cittadino e in quelli riservati ai veicoli “verdi”. Questa agevolazione è accessibile a tutti i proprietari di auto a trazione elettrica, residenti e non, e per capire nel dettaglio come accedervi è possibile visitare questa pagina.

Bollo

Oltre a quanto detto fin’ora, i residenti nel capoluogo friulano che possiedono un veicolo a basse emissioni possono beneficiare anche delle esenzioni regionali dal pagamento della tassa auto. La Regione Friuli Venezia Giulia infatti, in linea con le disposizioni nazionali del Testo Unico delle leggi sulle tasse automobilistiche, prevede l’esenzione quinquennale dal pagamento del bollo per le vetture azionate da motore elettrico, a decorrere dalla data di prima immatricolazione. Allo scadere di questo periodo invece, è necessario versare un importo annuale pari a quello delle corrispondenti auto a benzina.

Altre agevolazioni

Per ulteriori informazioni circa la sosta a pagamento nel Comune di Trieste, è possibile visitare questa pagina o rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico via telefono allo 040 6754850 o via mail scrivendo a urp@comune.trieste.it. Per maggiori informazioni sull’esenzione dalla Tassa auto regionale, cliccare su questo link.