Sui modelli più costosi della Casa l'accesso ai Supercharger è di nuovo senza costi. Colpa del successo della Model 3

All'inizio la ricarica delle Tesla era gratuita. Tre anni Elon Musk decise di metterla a pagamento, tornando sui suoi passi l'anno successivo e cambiando nuovamente idea nel 2018. Insomma, quasi una promozione a intermittenza, quella offerta dalla Casa ai propri clienti. Oggi cambiano di nuovo le carte in tavola. Per la gioia dei possessori di Model S e Model X, l'uso dei Supercharger è di nuovo gratis. In tutto il mondo.

Un ritorno alle origini

Sui due modelli sopra citati la possibilità di ricaricare gratuitamente dai Supercharger di Tesla era inizialmente di serie. Ma per una questione di costi, è stata interrotta nel settembre dello scorso anno. Ma cos'ha spinto Elon Musk a tornare ad offrire questa agevolazione ai possessori dell'ammiraglia e del SUV della Casa? Semplice, la concorrenza interna della Model 3.

Ricarica gratuita come promozione

 

Model S e X stanno infatti riscuotendo minore successo anche perché incalzate dalle grandi performance della Model 3. La Casa californiana ha capito che deve cercare di sostenere le vendite dei due modelli più costosi, almeno fino all’uscita della Model Y, SUV di medie dimensioni che dovrebbe far balzare in avanti i volumi di vendita e garantire quei ricavi che per tesla stentano ancora ad arrivare. Proprio con i conti più in ordine la Casa potrà sostenere gli investimenti necessari per rinnovare "S" e "X".

Tesla offer with free Supercharging for Model S and Model X (August 3, 2019)

Si arriva fino a 150 kW

Va segnalato che i due modelli in questione accettano la ricarica massima con una potenza di 150 kW, non i 250 kW di Model 3. Dunque la ricarica sarà gratuita, ma più lenta. Altra limitazione, più interessante, riguarda la possibilità di accedere senza costi alla rete di Supercharger solo al primo proprietario dell'auto. Questo privilegio, al momento della vendita, non sarà trasferito.