L’azienda tedesca ha sviluppato nuovi dispositivi per interrompere l’alimentazione elettrica in caso di incidente

La diffusione sempre maggiore di auto dotate di batterie, che siano ibride o elettriche, sta spingendo molte aziende a interrogarsi sull'effettivo livello di sicurezza, anche e soprattutto in caso di incidente. Occorrono infatti una particolare attenzione e un'adeguata preparazione da parte dei soccorritori vista l’altissima tensione di 400V/800V che scorre nella maggior parte di questi modelli. Ecco perché i fornitori componentistica sono al lavoro su dispositivi in grado di rendere inerme il sistema di alimentazione in caso di collisioni gravi consentendo interventi sicuri.

Stop elettricità in caso di incidente

Uno dei principali pericoli, nel caso di una vettura elettrica coinvolta in un incidente, è il danneggiamento dei cavi dell’impianto di alimentazione che potrebbe far arrivare la corrente anche alla carrozzeria dell’auto. Bosch, ha messo a punto dei nuovi semiconduttori in grado di isolare completamente la batteria ad alto voltaggio e proteggere dal rischio di scosse gli occupanti del veicolo, i soccorritori e il personale di primo intervento.

Bosch sicurezza

Piccole esplosioni isolano il sistema

Il funzionamento dei semiconduttori dell’azienda tedesca è molto semplice: quando il sensore dell’airbag rileva una forza di impatto superiore ad una certa soglia limite, i dispositivi, non più grandi di 10 mm x 10 mm, attivano il sistema di interruttori di sicurezza, chiamato anche pirofusibile. A questo punto, si scatenano piccole esplosioni che sono in grado di interrompere il flusso di corrente ad alta tensione in una frazione di secondo, evitando il rischio di shock elettrico o incendio.

Bosch sicurezza

Più sicurezza per tutti

Il vicepresidente dell’Associazione tedesca dei Vigili del fuoco Karl-Heinz Knorr ha commentato così il nuovo dispositivo proposto dall’azienda tedesca: “Di fronte al crescente numero di veicoli elettrici che potrebbero essere coinvolti in incidenti, tali sistemi sono assolutamente essenziali se vogliamo compiere la nostra missione di aiutare e soccorrere le vittime di incidenti stradali nel modo più rapido e sicuro possibile".