La Casa ha iniziato lo sviluppo su strada e in pista della nuova tecnologia "green" che farà il suo debutto sulla prossima GranTurismo

A fine estate, Maserati aveva annunciato ufficialmente il piano strategico per il futuro del brand che comprendeva, oltre all'arrivo dei sistemi di guida autonoma di Livello 2, anche l'elettrificazione di alcuni modelli: tra questi la variante ibrida della Ghibli e le versioni 100% elettriche delle prossime GranTurismo e GranCabrio, che arriveranno nel corso del 2021 e 2022. Oggi, a distanza di qualche mese dalla presentazione del piano industriale, arriva la conferma di inizio lavori. La Casa italiana, infatti, ha avviato la fase di test su strada per perfezionare la tecnologia del powertrain 100% elettrico che equipaggerà i futuri modelli del Tridente.

Test su strada e in pista

Lo sviluppo di questa tecnologia è frutto del lavoro dei tecnici dell’Innovation Lab di Modena, che hanno messo a punto i powertrain elettrici che sono stati montati su alcune vetture sperimentali, appositamente allestite per vagliare l'efficienza del nuovo sistema elettrico firmato Maserati. I test avranno luogo su strada, ma anche in pista, per sottolineare quanto il DNA sportivo che caratterizza i modelli del Tridente continuerà a vivere anche nel passaggio all'elettrico.

Fotogallery: Maserati GranTurismo elettrica, il teaser del prototipo

Un sound unico

Oggi, il suono dei motori Maserati rappresenta una sinfonia per le orecchie di tutti gli appassionati di automobili. Per non perdere questa caratteristica che ha sempre contraddistinto i modelli del marchio, la Casa italiana sta lavorando con molta attenzione alla definizione del sound che dovranno emettere le versioni elettriche delle sue vetture. Tutto per evolversi e progredire nella direzione di soluzioni sempre più eco-compatibili, ma senza rinunciare ai valori del brand. Il powertrain 100% elettrico di Maserati dovrebbe fare il suo debutto sulla prossima generazione di GranTurismo e la GranCabrio, le GT di Modena che verranno assemblate all'interno del polo produttivo di Torino.