Il colosso cinese FAW si allea con la modenese Silk EV per l'alto di gamma a batteria: l'idea è di sviluppare e realizzare qui le auto

La Cina e l'Italia si avvicinano nel panorama dell'auto elettrica. Faw, primo produttore di auto in Cina con oltre 4 milioni di veicoli venduti, e Silk EV, società specializzata in ingegneria e design dell'auto con base a Modena (e sedi anche a New York e a Changchun), hanno siglato infatti un accordo per la progettazione, lo sviluppo e la produzione di vetture "alta gamma full electric e plug-in".

Italia protagonista

L'idea sarebbe quella di puntare sull'Italia come sede per la ricerca e sviluppo, il design e la produzione, ma una decisione definitiva verrà presa nelle prossime settimane.

La joint-venture Silk/Faw lancerà una nuova serie di auto sportive e berline di lusso. Non ci sono al momento molte informazioni al riguardo, ma l'obiettivo dichiarato è quello di scommettere su "tecnologia all'avanguardia".

Diteci la vostra

Cosa ne pensate? La Cina potrà veramente entrare stabilmente all'interno del mercato europeo e, sopratutto, italiano? Diteci la vostra nei commenti qui sotto o sulla nostra pagina facebook.