Il pluricampione di Formula 1 ha creato un suo team per la competizione con i prototipi offroad nei luoghi più remoti della Terra

Lewis Hamilton si dà alle corse con le auto elettriche. No, il 6 volte (o 7, bando alla scaramanzia) Campione del Mondo di Formula 1 non ha intenzione di lasciare la massima serie per monoposto a ruote scoperte. Ma ha deciso di pensare a cosa farà da grande, una volta appesi tuta e casco al chiodo, e ha fondato un suo team elettrico.

Si chiama X44 (la lettera rimanda all'offorad; la cifra al numero con cui il campione ha iniziato a correre da ragazzino) e si cimenterà inizialmente nella nuova serie dedicata a prototipi offroad a zero emissioni Extreme E, che abbiamo visto all'opera guidate niente meno che da Ken Block in un video mozzafiato. 

Un DS d’eccezione

Il team di Hamilton prenderà parte alla prima stagione del nuovo campionato, che partirà ufficialmente il 22 gennaio con la gara sul Lago Rosa, in Senegal.

Hamilton, che ricoprirà il ruolo di team principal, non avrà nessun coinvolgimento al volante del mezzo, ma punterà - almeno in questa fase - ad un ruolo manageriale, cercando di mettere a frutto tutta l'esperienza maturata proprio come pilota.

Uno sguardo al futuro

“La Extreme E è una serie molto interessante – ha dichiarato Hamilton – mi piace il fatto che punti a unire il mondo delle competizioni con concetti che mirano alla tutela dell’ambiente. Per me, poi, rappresenta un’opportunità per cimentarmi in un ruolo nuovo, in quanto visti i miei impegni con Mercedes in Formula 1 non potrò seguire le attività del team quotidianamente”.

Al campione britannico piace molto l’idea di visitare luoghi remoti del pianeta dove verranno corse le gare e si è convinto ad intraprendere questa avventura proprio perché intenzionato a diffondere una cultura green e l'adozione di comportamenti virtuosi in termini di politiche energetiche.

Il calendario 2021

  • 22-24 gennaio: Lago Rosa (Senegal)
  • 4-6 marzo: Sharaan (Arabia Saudita)
  • 6-8 maggio: Valle del Kali Gandaki (Nepal)
  • 27-29 agosto: Kangerlussuaq (Groenlandia)
  • 29-31 ottobre: Santarem (Brasile) 

Un vivaio per giovani campioni

Lewis Hamilton ha creato il team X44 anche per un altro motivo: dare un’opportunità ai piloti di talento. Ma non solo: vuole coinvolgere anche giovani ingegneri, tecnici e meccanici per farli crescere e permettere loro di costruirsi un futuro nelle competizioni.

Hamilton, infine, si pone l’obiettivo di promuovere all’interno del team una cultura che sia inclusiva e rispettosa delle differenze individuali, al fine di creare un clima di lavoro accogliente e stimolante basato proprio sulle peculiarità dei singoli componenti.

Extreme E, i test di Ken Block alla Dakar

C’è anche Ken Block

Il campione britannico non è l'unico volto noto della Extreme E. Nella serie, che verrà corsa con i prototipi Odissey 21, è coinvolto come abbiamo detto in apertura anche Ken Block, un passato da rallysta (anche nel WRC con Ford) e un presente da showman (con la fortunatissima serie Gymkhana e tutte le relative varianti).

Ken Block ha partecipato alle fasi finali di sviluppo dei mezzi e, con uno di essi, ha preso parte anche all’ultima tappa della Dakar, dimostrando tutto il potenziale di questi mezzi conquistando un ottimo terzo posto assoluto.