La best seller di Palo Alto subirà una serie di ritocchi all'interno e all'esterno

Tempo di qualche ritocco per la Tesla Model 3. L’auto elettrica più venduta di sempre è stata sottoposta infatti ad una serie di aggiornamenti presentandosi in una sorta di nuova veste Model Year 2021.

Le modifiche non sono sostanziali e la Casa al momento non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali su tutti gli interventi effettuati, ma dalle Gigafactory di Shangai e Fremont sono trapelate indiscrezioni e numerose immagini.

Il nero le dona

Dal punto di vista estetico la modifica più evidente riguarda la sostituzione delle cromature con finiture brunite. Se ne era parlato già in estate per le Model 3 prodotte in Cina (a cui sono destinate le nuove batterie senza cobalto). Ora sembra proprio che l’opzione sarà disponibile anche sulle altre.

 

Le Model 3 aggiornate dovrebbero poi ricevere anche nuovi finestrini con miglior isolamento acustico, un sistema di raffreddamento aggiornato e un nuovo sistema di apertura e chiusura elettrica del portellone posteriore. Interventi che derivano anche dall’adozione di soluzioni già presenti sulla Model Y, con cui la Model 3 condivide il 75% della componentistica.

E dentro?

Guardando dentro l’abitacolo, la nuova Model 3 propone un nuovo tunnel centrale che non si raccorda più alla zona del display con un rivestimento curvo ma si caratterizza per un design più lineare, che lo fa terminare nella parte anteriore in modo più netto.

La modifica porta un cambiamento soprattutto nella zona dove si trova la vaschetta per la ricarica wireless del cellulare e a livello dei portabicchieri, che ora sono in posizione più rialzata e comoda da raggiungere.

 

Da alcune fotografie trapelate in rete, inoltre, sembra che le Model 3 “2021” portino al debutto anche un nuovo touchscreen, che a una prima occhiata sembrerebbe posizionato più in alto. Che possa arrivare contestualmente al nuovo Autopilot, annunciato come imminente?