Il nostro collega americano Kyle Conner ha messo sotto torchio una Model Y modificata per andare in fuoristrada. Come se la sarà cavata?

"Kyle Conner is back in town". Il nostro collega americano che aveva provato per InsideEvs in anteprima assoluta la Tesla Model Y su strada, è tornato per mettere alla frusta una Model Y, ma stavolta in off road. Si tratta di un modello speciale questo, sviluppato da Brian Jenkins, protagonista insieme a Kyle del test sul circuito yankee di InsideEvs.

Una Model Y speciale

La protagonista di questa prova - anche divertente per molti versi - è dunque lei, la Model Y dotata di kit di sollevamento con appositi tamponi e pneumatici Toyo. Brian Jenkins ha anche realizzato un apposito supporto sopra il tetto in caso di "avventura" con pneumatico di riserva, cinghie e supporti.

Al suo interno ha sviluppato una app che permette di gestire e regolare una pompa posta sul pozzetto anteriore, e che può regolare la pressione degli pneumatici in base alle condizioni climatiche. Una soluzione decisamente utile per chi pratica il fuoristrada, sopratutto, come nel caso della prova, sul fango.

Fotogallery: Tesla Model Y, la prova speciale in off road

Tesla Model Y Overlanding di Brian Jenkins (i1 Tesla)

  • Kit sollevamento 5,08 cm (2 pollici)
  • Pneumatici Toyo
  • Supporto off road tetto
  • Pompa elettrica
  • App gestione pressione pneumatici
  • Wrapping per proteggere la vernice
  • Piastre sottoscocca di protezione

Una prova "americana"

Un test in stile "american way" forse, ma che comunque dimostra come l'elettrico sia perfettamente in grado di gestire situazioni complicate, con poco grip. E' vero, si tratta di una Model Y opportunamente modificata, ma stiamo comunque parlando di un crossover e non di un fuoristrada, capace comunque di arrampicarsi sulle colline.

Angolo di attacco e di uscita, così come la luce a terra rimangono limitati nonostante tutto, ma la creatura di Elon Musk se la cava in maniera egregia.