Ecco il concept che prefigura il futuro elettrico del marchio, basato sulla piattaforma dedicata CMF-EV: sul mercato entro fine 2021

La cerimonia d’apertura della manifestazione Renault E-Ways con cui la Casa francese illustra la strada verso la transizione energetica è appena finita con una grande novità. Luca De Meo, infatti, ha tracciato il futuro del brand, che poggiando su una base di 350.000 EV già vendute punterà ad elettrificare sempre più modelli.

Tra questi anche la Megane, che dalla prossima generazione sarà, appunto, elettrica. La famosa berlina è stata mostrata in veste di concept, dal nome Megane eVision.  

217 CV e 450 km di autonomia

La Megane elettrica, che ha un peso di 1.650 kg, arriverà in vendita entro la fine del 2021. Sarà realizzata sulla piattaforma CMF-EV portata al debutto dalla Nissan Ariya e progettata appositamente per le prossime vetture a zero emissioni dell'Alleanza. La concept ha una lunghezza di 4,21 metri e monta una batteria da 60 kWh che proprio grazie all'adozione del nuovo pianale ha uno spessore minore rispetto a quelle tradizionali. 

Fotogallery: Renault Mégane eVision

La batteria, che garantisce un'autonomia di 450 km, può essere ricaricata a corrente continua ad una velocità fino a 130 kW. Questo significa che garantirà all'auto di guadagnare 200 km extra con una sosta di soli 30 minuti. Alimenta un motore, posizionato all'anteriore, in grado di sviluppare 217 CV di potenza 300 Nm di coppia e di spingere la vettura da 0 a 100 km/h in 8 secondi.

  • Batteria: 60 kWh
  • Autonomia: 450 km
  • Ricarica: fino a 130 km
  • Potenza max: 217 CV
  • Coppia max: 300 Nm
  • 0-100: 8"
  • Lunghezza: 4,21 metri
  • Peso: 1.650 kg
Renault Megane eVision

Un design dal futuro

Esteticamente la Megane eVision mostra alcuni degli elementi di stile che si diffonderanno presto sui prossimi modelli della Casa. Tra questi, le luci diurne che si allungano per tutta la larghezza del veicolo (come i fari posteriori), i proiettori Matrix Led con accensione animata, le linee scolpite di cofano motore e fiancata.

Sulla concept, per migliorare ulteriormente un'aerodinamica già curata, si notano le maniglie a scomparsa e le telecamere in sostituzione degli specchietti retrovisori tradizionali.

Pronta per il V2G

A sottolineare la natura a zero emissioni del modello arrivano dettagli in oro che si stagliano a contrasto con il resto della carrozzeria. Impreziosiscono il tetto e i paraurti e saranno distintivi di tutte le Renault elettriche in arrivo.

Renault Megane eVision

L'auto, con il modello di serie, introdurrà anche la tecnologia Vehicle to Grid (tecnologia già allo studio da parte di FCA) per gestire gli scambi di energia tra la batteria e la rete elettrica in modo bidirezionale.

Una gamma con la scossa

La vettura si inserisce nella strategia della Casa francese, che a partire dal 2022 proporrà per tutte tutte le nuove vetture prodotte anche in una versione elettrica o comunque elettrificata.

Stando alle promesse, in 5 anni la metà delle Renault saranno dunque elettriche o ibride e, guardando il quadro da una prospettiva più generale, entro il 2030 Renault, come azienda, avrà dimezzato le emissioni di CO2 rispetto al 2010 e, per il 2050, sarà completamente carbon neutral.