Il SUV in versione da oltre 300 CV è stato spiato durante i test di sviluppo con camuffature molto ridotte: ecco le prime informazioni

L’anno scorso Volkswagen ha depositato il marchio GTX. Tutti capirono che con quella sigla la Casa avrebbe identificato le versioni sportive delle elettriche della famiglia ID. Per le termiche e le ibride, infatti, già sono in uso GTI, GTD e GTE.

Oggi a quelle deduzioni seguono i fatti. Un esemplare della ID.4 GTX, infatti, è stato avvistato durante una serie di test sulla neve. L’auto ha qualche camuffatura, ma mostra già alcune delle modifiche estetiche che la renderanno riconoscibile rispetto al resto della gamma.

La differenza nei particolari

Esteticamente la differenza principale riguarda il frontale, che aggiunge nuove luci diurne ai lati del paraurti anteriore laddove gli altri modelli della gamma non ne hanno. Sono parzialmente camuffate ma restano comunque ben visibili.

Fotogallery: Volkswagen ID.4 GTX

L’auto, nella sua versione definitiva, avrà anche alcune differenze nella parte posteriore, dove compariranno uno spoiler più grande e (di nuovo) un paraurti diverso, che doneranno un aspetto più sportivo. Cambieranno anche altri dettagli e, quasi certamente, saranno proposti cerchi in lega dal disegno inedito. Anche dentro si punterà sicuramente a marcare maggiormente l’indole sportiva della GTX con sedili ergonomici, impunture a contrasto e un volante sportivo.

Trazione integrale e 302 CV

La Volkswagen ID.4 GTX sarà spinta da due motori elettrici che scaricheranno a terra la bellezza di 302 CV. Dotata di trazione integrale, l’auto scatterà da 0 a 100 in 6”2 (2 secondi più velocemente delle versioni “normali”). La maggiore potenza influirà però chiaramente anche sull’autonomia. La batteria più grande, quella da 77 kWh, dovrebbe garantire percorrenze di circa 470 km anziché 520.

  • Batteria: 77 kWh
  • Autonomia: 470 km
  • Ricarica: fino a 150 kW
  • Potenza max: 302 CV
  • 0-100: 6"2

L’auto riceverà anche delle modifiche a livello di telaio, con assetto dedicato e sospensioni più rigide, per far fronte alle maggiori prestazioni e dovrebbe adottare anche un impianto frenante più grande e pneumatici dedicati.