L'importatore orientale investe 836.000 euro per le due ruote a zero emissioni prodotte a Modena: è la cifra più grande di sempre

La moto elettrica sembra ancora un oggetto di nicchia. Non è così per la Energica, italianissima azienda che ha ricevuto un ordine per 836.000 euro da un distributore con sede in Taiwan. Si tratta di Russ Tiger Enterprise, che ha puntato forte sulla realtà modenese sin dall’aprile 2020.

Quello della Russ Tiger è l’ordine più grande ricevuto dalla Energica nella sua seppur breve storia. La Casa ha attualmente a listino ha tre modelli, Ego, Eva Ribelle ed Eva EsseEsse9, tutti dotati di batteria da 21,5 kWh.

Merito degli incentivi

Russ Tiger fa sapere che ha deciso di stanziare una cifra così consistente sulla gamma della Energica perché il mercato è in forte crescita e perché anche a Taiwan le moto elettriche iniziano a diffondersi. Questo anche grazie agli incentivi governativi che appoggiano ogni forma di mobilità a basso impatto ambientale.

Fotogallery: Energica: le moto elettriche made in Modena

Le moto ordinate saranno prodotte nei prossimi mesi e saranno spedite a Taichung, città dove Russ Tiger ha la sede. Per rispondere alle esigenze dei mercati orientali tutte le moto attualmente in commercio in versione "RS" e "+" sarà possibile richiedere un sistema di ricarica con attacco CHAdeMO.

Una realtà in crescita

L’accordo con Russ Tiger arriva a pochi giorni da quello con un distributore tedesco che ha permesso di portare a 12 i punti vendita delle motociclette elettriche in Germania e quello con l’israeliana Lee-Gal Motorbikes di Tel Aviv firmato a dicembre dello scorso anno.

Nonostante la pandemia, la Elettrica ha visto i propri risultati crescere costantemente nel 2020 rispetto al 2019 e con i nuovi accordi ha avviato nel migliore dei modi anche questo 2021. E non è la sola, visti i tanti progetti che gravitano intorno a questo tipo di mezzi.