Dai punti di ricarica agli incentivi, il presidente Usa punta alla decarbonizzazione nel 2050. Fondi a pioggia anche per le rinnovabili

Il paragone fatto da Joe Biden è di quelli importanti: “Un investimento del genere in America non si vedeva da quando abbiamo costruito la rete autostradale e abbiamo vinto la corsa allo spazio”.

Il presidente degli Stati Uniti presenta così il suo “American Jobs Plan”, il piano di investimento per rilanciare l’economia del Paese dopo la crisi scatenata dalla pandemia. La cifra è da capogiro: circa 2 mila miliardi di dollari, di cui ben 174 destinati alla mobilità elettrica. In ballo ci sono anche milioni di posti di lavoro.

Elettrico significa lavoro

Si parte dalle grandi opere, come strade e ponti, e si prosegue attraverso il completamento della banda larga e l’ammodernamento delle reti elettriche e idriche. Ma in mezzo al piano Biden, come dicevamo, c’è un capitolo dedicato all’automotive e alle infrastrutture: “Creare buoni posti di lavoro elettrificando i veicoli”.

Il primo passo è costruire entro il 2030 un’adeguata rete di ricarica: 500.000, precisamente, le colonnine che verranno installate lungo tutto il territorio del Nuovo Continente. I fondi dovranno anche stimolare le imprese statunitensi alla produzione di componenti e batterie per veicoli elettrici.

Colonnine ricarica auto elettrica

Per tutte le famiglie

Non mancano gli incentivi fiscali per i consumatori: nuovi sconti saranno infatti previsti per acquistare veicoli elettrici made in Usa, garantendo in questo modo l’accessibilità dei mezzi a batteria per tutte le famiglie.

E poi stop al diesel: almeno 50.000 veicoli a gasolio verranno sostituiti. La stessa sorte toccherà al 20% degli scuolabus. Ultimo passo, l’elettrificazione della flotta americana, compreso il parco circolante del servizio postale. Il piano della Casa Bianca sarà sostenuto da un aumento delle tasse per i redditi più alti e da una riforma dell’imposizione fiscale per le multinazionali.

Cosa manca però in tutto questo? L’indicazione di una data per la graduale eliminazione dei veicoli a benzina. Troppo forte, infatti, sarebbe l’impatto sull’occupazione. Nessun aumento perciò delle accise sulla benzina.

Capitolo rinnovabili

Come parte dell'American Jobs Plan, Biden ha chiesto al Congresso di finanziare la ricerca e lo sviluppo di tecnologie per l’energia pulita. La proposta cerca anche di estendere di altri dieci anni i crediti d’imposta per gli impianti eolici, solari e di stoccaggio. Verranno poi eliminati i sussidi a favore delle imprese che lavorano i combustibili fossili. L’obiettivo finale è la decarbonizzazione entro il 2050.