Il presidente Biden accelera sulla decarbonizzazione e stanzia 128 milioni di dollari per la ricerca sul fotovoltaico

Durante la campagna elettorale che l’ha portato alla presidenza degli Stati Uniti, Joe Biden ha fatto della rivoluzione green uno dei suoi cavalli di battaglia. E proprio in questi giorni il Dipartimento per l’energia Usa (Us Department of energy, o semplicemente Doe) ha annunciato un finanziamento da 128 milioni di dollari da investire in tecnologie per il solare fotovoltaico. Una mossa che rientra nel più ampio piano di decarbonizzazione degli States, da completare entro il 2035.

Prezzi più bassi

I fondi saranno destinati alla ricerca e allo sviluppo di materiali più economici per la produzione di celle solari, come perovskitiche e telluluro di cadmio. “Ridurre il costo dell’energia solare – si legge sul sito del Doe – è essenziale per raggiungere l’obiettivo del presidente Biden: una rete elettrica pulita al 100% entro il 2035. Per arrivarci nei prossimi 15 anni, è necessario installare centinaia di tecnologie solari fino a cinque volte più velocemente rispetto a ora”.

Secondo le stime, la nuova strategia ridurrà il costo di produzione dell’energia solare negli Usa da 4,6 a 3 centesimi per kWh entro il 2025 e a 2 centesimi entro il 2030.

Strada del pannello solare di Colas

E più lavoro per tutti

“In molte parti del Paese, l’energia solare è già più economica del carbone e di altri combustibili fossili, ma possiamo ridurre ulteriormente i costi”, spiega Jennifer M. Granholm, segretario del Doe. Dunque energia pulita a prezzi più bassi, ma non solo, perché Granholm promette anche “più posti di lavoro green in tutto il Paese”. Negli Stati Uniti il settore vanta già ora uno dei tassi di occupazione con la crescita più rapida.

E non finisce qui, perché negli stessi giorni il Doe ha annunciato un ulteriore finanziamento da 7 milioni di dollari per progetti che allunghino da 30 a 50 anni la vita dei sistemi fotovoltaici a base di silicio, che attualmente dominano il mercato. Come? Migliorando alcune componenti, tra cui gli inverter, i connettori e i cavi.