Arrivano i dati di marzo del mercato italiano e, ancora una volta, si nota una preoccupante tendenza al ribasso. Confrontando i dati con lo stesso mese del 2019 (marzo 2020 non può far testo, essendo stato caratterizzato da un lockdown totale), il calo è pari al 12,7%. Rispetto al primo trimestre 2019, il periodo da gennaio a marzo del 2021 fa ancora peggio: -16,9%.

A fronte di una contrazione che sembra ormai inarrestabile, buoni risultati, ancora una volta, fanno registrare le vetture elettrificate. Gli incentivi continuano a iniettare ninfa tra elettriche e ibride. In ogni caso, le plug-in a marzo sono cresciute fino ad arrivare ad occupare il 4,5% di quota, mentre le auto a zero emissioni, con l'incremento dell'ultimo mese, hanno raggiunto il 4,3% di share.

Una crescita esponenziale

Premesso che i dati del 2020 non possono essere presi in considerazione visto che dall'11 marzo in avanti il mese fu caratterizzato dallo stop di ogni attività commerciale non essenziale, oltre che degli spostamenti personali, proviamo a guardare al mercato delle BEV rispetto al 2019. In totale le elettriche vendute a marzo 2021 sono state 7.362: nel marzo di 2 anni fa furono solo 622 (ferme allo 0,3% di quota). Si tratta di una crescita del 1.083,6%.

Ancor più impressionante il dato sulle ibride plug-in: da 460 auto nel marzo 2019 a 7.732 nel mese appena terminato. In percentuale, la crescita è stata del 1.580,9%. Inequivocabili anche i dati nei confronti dei primi trimestri 2021 e 2019: +1.051% per le elettriche (passate da 1.157 a 13.319) e +1.401,2% per le plug-in (da 1.093 a 16.408).

Tesla di nuovo in testa

Tra le elettriche, a marzo torna regina la Tesla Model 3, che guida la classifica delle più vendute con 1.363 unità. Dietro alla best seller di Palo Alto si piazza l’italianissima Fiat 500 elettrica, che da noi ha chiuso con 1.056 immatricolazioni e sta facendo registrare buoni risultati anche in Europa. Terza, con 759 unità vendute, ha terminato la smart EQ fortwo.

A seguire si piazzano Renault e Peugeot: Twingo Electric e Zoe sono a 738 e 721 immatricolazioni, e-208 ed e-2008 invece a 381 e 294. Chiudono la top ten la Volkswagen ID.3, che ha chiuso il mese con 270 immatricolazioni (la tedesca sembra faticare in Italia più che nel resto d’Europa), la Hyundai Kona (217) e la Nissan Leaf (216).

La nostra elettrica, Tesla Model 3
  1. Tesla Model 3: 1.363
  2. Fiat 500 elettrica: 1.056
  3. smart EQ fortwo: 759
  4. Renault Twingo Electric: 738
  5. Renault Zoe: 721
  6. Peugeot e-208: 381
  7. Peugeot e-2008: 294
  8. Volkswagen ID.3: 270
  9. Hyundai Kona: 217
  10. Nissan Leaf: 216

La classifica delle PHEV

Tra le ibride con ricarica esterna, invece, si registra un dominio Jeep, con Compass a 898 immatricolazioni e Renegade a 887. Terza è la Renault Captur, con 777 unità vendute a marzo, mentre dietro, ma sempre nella top five, ci sono Volvo XC40 (532) e BMW X1 (452).

Jeep Compass 4xe
  1. Jeep Compass: 898
  2. Jeep Renegade: 887
  3. Renault Captur: 777
  4. Volvo XC40: 532
  5. BMW X1: 452
  6. Peugeot 3008: 429
  7. Mini Countriman: 269
  8. Ford Kuga: 264
  9. Mercedes Classe A: 262
  10. Mercedes GLA: 222