Il CEO della Casa californiana rivede le previsioni: non è più detto che con la Air si raggiungano gli obiettivi fissati in precedenza

Durante una recente intervista alla CNBC, Peter Rawlinson, CEO di Lucid Motors, ha parlato del futuro del marchio, dando informazioni sull'arrivo sul mercato della Air. Rawlinson si è detto fiducioso sul fatto che Lucid riuscirà a rispettare gli obiettivi di crescita fissati, però non se l'è sentita di confermare quanto dichiarato in precedenza, e cioè che Lucid arriverà a produrre 20.000 vetture elettriche nel 2022. 

Rawlinson, che ha un passato anche in Tesla, ha però detto che l'azienda è viva e vegeta e che la qualità della Air sta migliorando mano a mano che ci si avvicina al momento della produzione di serie, attesa entro la fine dell'anno. Nel 2021 l'obiettivo è produrre 577 vetture (non una di più?).

Si lavora anche sulla rete vendita

Lucid Motors sta anche definendo la strategia per la distribuzione e una rete di officine per l'assistenza. Negli Stati Uniti, primo mercato dove l'auto arriverà in commercio, ci sono già 6 store aperti e altri 4 in dirittura d'arrivo. 

Tutto servirà a far crescere la Casa californiana, che ancora non ha messo in strada neanche un'auto. In una presentazione, la Lucid dichiarava di poter arrivare a 20.000 auto prodotte nel 2022, ma Rawlinson durante l'intervento alla CNBC ha parzialmente ritrattato dicendo che per il prossimo anno la speranza è quella di assistere ad una crescita consistente.

external_image

La slide in cui si annunciavano 20.000 vetture nel 2022 è stata diffusa sui canali social della Casa e su Twitter è stato pubblicato anche il link per scaricare il PDF dell'intero piano industriale che però, curiosamente, non è più disponibile. In ogni caso, queste erano le tappe principali:

  • 2021: 577 vetture
  • 2022: 20.000 vetture
  • 2023: 40.000 vetture (arrivo del SUV)
  • 2024: 90.000 vetture
  • 2025: 135.000 vetture (arrivo della compatta)
  • 2026: 251.000 vetture
 

Un mercato in crescita

Ora, guardando i numeri, si vede come una Casa che non si è ancora affacciata ufficialmente sul mercato punti ad arrivare tra 5 anni a vendere oltre 250.000 auto. Un target ambizioso, se si pensa che nel 2020 Volkswagen, che pure di vetture a zero emissioni ne aveva a listino (dalla e-up! alla e-Golf passando per la ID.3, arrivata a fine anno per dare una bella iniezione alle vendite) ha di poco superato le 200.000.

È vero che il mercato delle auto elettriche sta crescendo a ritmi serrati (Tesla potrebbe arrivare a un milione di auto vendute nel 2021 o, al massimo, nel 2022) ma è anche vero che sempre più Case si stanno affacciando e la concorrenza sta diventando spietata. In fondo, che Rawlinson non continui a fare promesse che sa di non poter mantenere è indice di serietà, d'altra parte, non si può ignorare che in Lucid abbiano probabilmente ritoccato gli obiettivi al ribasso. Almeno a breve termine.