La XPeng P5 debutta sul mercato cinese con un prezzo molto aggressivo e contenuti tecnologici al top: ecco tutte le info

XPeng è uno dei marchi cinesi che più sgomita per farsi largo nell'elettrico, che ha fatto notizia in passato anche per alcuni contrasti con Tesla in merito ai sistemi di guida autonoma: tuttavia, le auto realizzate promettono, almeno a parole, di tenere il passo della Casa di Palo Alto e non solo.

Dopo il SUV G3 e la grande berlina sportiva P7, ora è la volta della berlina più compatta della gamma XPeng, denominata P5: presentata all’ultimo Salone di Pechino, è al debutto nel mercato cinese, con prezzi sicuramente concorrenziali.

Tre volumi classica e aerodinamica

XPeng va un po’ controcorrente, presentando una berlina a tre volumi dalla linea aerodinamica ma piuttosto tradizionale, in un contesto mondiale che favorisce SUV e veicoli a ruote alte: di certo, si tratta di una forma efficiente, con dimensioni non troppo piccole secondo i nostri parametri, con lunghezza superiore a 4 metri e 80 e passo di 2,77 metri, ma anche con un interessante Cx di 0,223, e una forma ottimale per un’auto elettrica.

Gli interni, in un'elegante pelle nappa e con materiali apparentemente "morbidi", sono certamente debitori di Tesla per il minimalismo, e per l’imponente schermo verticale centrale da 15,6”, che si affianca allo schermo della strumentazione da 12,3”.

 

Tanta tecnologia

Quello che colpisce della XPeng P5 è la tecnologia, a cominciare dal sistema operativo Xmart OS 3.0, progettato in modo specifico e con comandi vocali: tra le possibilità, persino quella di trasformare l'abitacolo in una sorta di cinema, abbattendo le sedute anteriori e proiettando le immagini in uno schermo avvolgibile fissato in alto.

Ancora più interessante, però, il sistema di gestione della guida autonoma, in parte oggetto di contesa con Tesla: nel sistema XPilot 3.5 ci sono due sensori Lidar, in grado di ricostruire virtualmente l’ambiente circostante, 12 sensori a ultrasuoni, 5 radar e 13 camere ad alta definizione, che attivano un sistema di navigazione e controllo molto avanzato.

Quanto al motore, eroga circa 211 CV, con tre possibili pacchi batteria che garantiscono autonomie da 460 a 600 km.

I prezzi cinesi

Il prezzo per il mercato cinese della P5 va da 160.000 a 230.000 Yuan, cioè più o meno da 20.900 a 30.000 euro.

La Casa è già attiva per l'export in alcuni mercati del Vecchio Continente, come la Norvegia, ma per il momento non si hanno notizie di un possibile debutto in Italia. Staremo a vedere.