In questi mesi, Fisker si sta giocando il tutto per tutto con il SUV Ocean, le cui prospettive di successo sono tra i principali argomenti di discussione del momento.

Perché se funzionerà, almeno nella fase iniziale, permetterà all'azienda dell'estroso designer danese di portare avanti gli altri due progetti successivi: quello della sportiva decappottabile a 4 porte Ronin e soprattutto il modello più popolare, la Pear, che annuncia un prezzo di partenza di appena 29.900 dollari (circa 29.300 euro al cambio attuale).

L'enigma della forma

Proprio la Pear è già comparsa in una serie di teaser che ci danno un'idea non troppo chiara di come potrebbe apparire nella versione definitiva. Specie se consideriamo che i recenti teaser di Fisker hanno sfumato molto i confini tra le concept car e i modelli di serie, rendendo alquanto difficile capire quali dettagli potrebbero cambiare e quali no.

Quel che è certo è che Henrik Fisker in persona ha sottolineato come la Pear non voglia essere esattamente né una berlina né un crossover canonici, ma una tipologia di auto nuova e diversa dalle altre. Infatti, non avrà nemmeno un classico portellone, ma una soluzione brevettata che consentirà di aprire agevolmente il bagagliaio anche in spazi stretti.

Qualcosa di familiare

Dunque, cosa dovremo aspettarci di vedere quando l'auto sarà presentata ufficialmente? Ebbene, i ragazzi di TopElectricSUV hanno provato a elaborare un rendering ottenendo un risultato tutto sommato piuttosto credibile, anche se un po' strano. 

Sembra una rivisitazione in chiave moderna, anzi, postmoderna, della Fiat Multipla, soprattutto per la forma curva del montante anteriore, il cofano corto e l'abitacolo alto e verticale.

Ha ruote di dimensioni notevoli, quasi sproporzionate rispetto al resto della carrozzeria, ma Henrik Fisker ha detto che sarà comunque una specie di crossover, quindi il fatto che abbia ruote grandi è quasi scontato.

Fotogallery: Foto - Fisker Project Pear, come potrebbe essere