Il parco eolico offshore di Seagreen, 27 km a largo della Scozia, detiene un primato. Con le pale fissate su un fondale di 59 metri, è l’impianto con la profondità maggiore al mondo.

Superate le sfide costruttive, il progetto Seagreen, costato di 3,5 miliardi di euro, è entrato in servizio. La prima delle sue 114 turbine Vestas ha iniziato a generare energia. E questa vanta un altro record: è la prima turbina offshore d’Europa a raggiungere una potenza di 10 megawatt.

Massimo potenziale nel 2023

L'imponente infrastruttura è di proprietà del colosso francese TotalEnergies (che ne detiene il 51%) e della britannica SSE Renewables.

Costruito a partire dal dicembre del 2021, il parco Seagreen, che è anche il più grande di questo tipo a largo della Scozia, sarà pienamente operativo entro la prima metà del 2023. Il prossimo anno arriverà a 1.075 MW.

 

Una volta a regime produrrà circa 5 terawattora di elettricità pulita all’anno. Si tratta di una quantità sufficiente per dare energia elettrica a più di 1,6 milioni di famiglie residenti nel Regno Unito. Parliamo di circa i due terzi dell’intera popolazione scozzese.

Futuro verde

Paul Cooley, direttore di SSE Renewables, ha dichiarato: “Parliamo spesso di pietre miliari quando ci si riferisce a progetti grandi e complessi. Ecco, vedere la prima turbina iniziare a girare e aver dimostrato di poter lavorare correttamente e in sicurezza è un risultato fantastico per tutti coloro che hanno preso parte a questa iniziativa”.

Una recente immagine della costruzione del parco eolico offshore Seagreen

“Con Seagreen – ha aggiunto Cooley – abbiamo già offerto numerosi vantaggi alla comunità locale ma una volta che il parco eolico sarà operativo al 100% potremmo fornire un’enorme quantità di energia pulita all’intera regione, accompagnando la Scozia e il Regno Unito verso la transizione ecologica”. 

Da segnalare che tra le tante iniziative "rinnovabili" della regione, anche la turbina mareomotrice più grande del mondo.