L’esordio di Apple nel settore mobilità ormai è solo questione di tempo. E non così scontato che il debutto arrivi con l'attesissima auto elettrica. Già, perché ad anticiparla potrebbe essere una bici elettrica con la Mela. A parlarne a Bloomberg è Horace Dediu, analista specializzato proprio nelle vicende di Cupertino: “Credo fermamente che nel campo della mobilità non ci sia prodotto migliore per Apple di un mezzo dedicato alla micromobilità”.

Questo non significa che l’auto elettrica non sia ancora in programma. Anzi, il progetto è confermato e stando agli ultimi rumors la vettura arriverà nel 2025. Il progetto della bici elettrica andrebbe ad aggiungersi a quelli già esistenti e – essendo più semplice – potrebbe avere tempi di sviluppo più brevi. Ma dove nasce questa idea?

Un progetto intermedio

La situazione di Apple è abbastanza nota: l’azienda guidata da Tim Cook nonostante un contesto certo non facile ha utili stratosferici grazie alla vendita dei prodotti elettronici e ha una capacità di spesa pressoché infinita, forte anche di una capitalizzazione monstre di 2,26 mila miliardi di dollari.

Ma realizzare un’auto elettrica è complesso e nel corso degli ultimi dieci anni il Project Titan (questo il nome interno) ha subito vari ripensamenti e altrettanti rallentamenti. Inoltre, quando Apple esordirà nel mondo delle auto elettriche lo farà dovendosi confrontare con una concorrenza agguerrita e in un momento in cui, si spera, il mercato potrebbe essere in ripresa. Ed è qui che si inserisce l’idea della e-bike.

Apple Car

Ridefinire gli standard

Il mercato delle biciclette elettriche è in fortissima crescita da almeno due anni e non accenna a rallentare. Il panorama è in forte evoluzione e nuovi equilibri possono essere più facili da creare. BloombergNEF stima che nel 2040 ci saranno 750 milioni di veicoli elettrici a 2 o 3 ruote in circolazione a fronte di 700 milioni di auto. Certo, i prezzi medi saranno diversi, ma Apple, nel campo della mobilità dolce, potrebbe fare quello che ha fatto con i prodotti di elettronica: presentare un oggetto che ridefinisca la categoria e che si imponga come punto di riferimento per design, caratteristiche tecniche, appetibilità generale.

Anche perché il settore è in piena trasformazione. Si era partiti dalle e-bike come semplici bici elettriche con un motore e una batteria attaccati al telaio ma ormai ci sono un’infinità di mezzi con forme, dimensioni e architettura diverse tra loro.

I designer Apple potrebbero sfruttare questo momento per creare qualcosa di unico. Potrebbero addirittura inventare una nuova categoria. Apple, al momento, non ha confermato di essere al lavoro su una bicicletta elettrica. L’unico indizio sul tema riguarda un brevetto di 12 anni fa per collegare un iPod a una e-bike. Un po’ poco per trarre conclusioni. Ma le voci iniziano a circolare.

Fotogallery: Le ricostruzioni della Apple Car immaginata da Vanarama