Quando si parla di impatto ambientale di un’auto, non basta considerare le emissioni allo scarico, ma è necessario guardare anche all’intero processo di costruzione della vettura, nonché all’estrazione delle materie prime. Il cosiddetto Life Cycle Assessment rappresenta così un calcolo importante per qualsiasi tipo di modello, inclusa la Polestar 4.

A tal proposito, il brand scandinavo ha rilasciato i dati relativi all’LCA, affermando come la 4 sia la Polestar col più basso impatto ambientale tra tutti quelli prodotti finora.

L’analisi

Secondo Polestar, la 4 ha un’impronta di carbonio di 19,4 tonnellate di CO2 al momento del lancio. Il dato si riferisce alla versione Standard Single Motor, mentre la Single Motor Long Range si sale a 19,9 tonnellate e per la Dual Motor Long Range a 21,4 tonnellate.

Da notare come questo calcolo non comprenda l’utilizzo della vettura (suscettibili a variazioni importanti, a seconda che si ricarichi l’auto con energia “green” o meno) e lo smaltimento della stessa.

Polestar 4

Polestar 4

Polestar 4 è prodotta presso lo stabilimento SEA di Geely Holdings a Hangzhou Bay, in Cina, che combina l'elettricità verde dotata di certificato di energia idroelettrica I-REC, con l'elettricità fotovoltaica dal tetto dell'impianto. Un maggiore utilizzo di alluminio a basso tenore di carbonio proveniente da fonderie che utilizzano energia idroelettrica aiuta a ridurre ulteriormente l'impatto climatico.

L’utilizzo dell’alluminio rappresenta il 23-24% dell'impronta di carbonio, mentre l'acciaio e il ferro ne costituiscono il 20% e i moduli batteria rappresentano la quota più alta dell'impronta di carbonio della produzione e della raffinazione dei materiali al 36-40%.

Com’è fatta la Polestar 4

Lunga 4,83 metri, la Polestar 4 sarà venduta ad inizio 2024 in tutta Europa al prezzo indicativo di 60.000 euro. Nata sull’architettura SEA sviluppata da Geely (il gruppo proprietario del marchio Polestar), la berlina con forme da crossover è disponibile con una batteria da 102 kWh nominali e un’autonomia fino a 600 km nel ciclo WLTP.

Polestar 4

L'architettura SEA 

La potenza varia dai 272 CV della versione con motore singolo fino ai 544 CV della Dual Motor a trazione integrale, con quest’ultima che raggiunge i 200 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi.

Fotogallery: Polestar 4