Toyota ha abbassato le sue aspettative di vendita di veicoli elettrici per il 2023 di un significativo 39%. Le stime della Casa giapponese sono passate dalle iniziali 202.000 unità a 123.000, come ha dichiarato l'azienda nel suo rapporto finanziario del secondo trimestre.

Al netto di questa revisione, i risultati finanziari del brand sono piuttosto positivi grazie alle vendite dei modelli ibridi. Infatti il gruppo giapponese aveva previsto che il suo utile operativo avrebbe raggiunto il livello record di 3.000 miliardi di yen (18,7 miliardi di euro) entro fine anno, ma con l'ultimo rapporto finanziario questa previsione è salita a 4.500 miliardi di yen (28,6 miliardi di euro).

I dati

Entro la fine del 2023, Toyota prevede di vendere 3,6 milioni di veicoli full hybrid in tutto il mondo, rispetto alla precedente previsione di 3,5 milioni, mentre le vendite totali di veicoli elettrificati - tra cui EV, full hybrid, ibridi plug-in e fuel cell a idrogeno - dovrebbero raggiungere i 3,9 milioni, con un aumento del 42% rispetto all'anno precedente.

Toyota Mirai

Toyota Mirai, l'ammiraglia con powertrain fuel cell a idrogeno

In totale, si prevede che i marchi Toyota e Lexus produrranno un record di 10,1 milioni di veicoli nell'anno fiscale in corso, mentre le previsioni per le vendite al dettaglio globali consolidate sono salite a 11,38 milioni di unità nell'anno fiscale in corso.

Nell'ultimo trimestre fiscale, Toyota ha registrato un margine di profitto operativo a due cifre, pari al 12,6% a livello globale, più del doppio rispetto all'anno precedente, quando il margine era stato del 6,1%.

Il punto sull'elettrico

Attualmente, il gruppo nipponico conta nella sua gamma solo pochi modelli full electric, tra cui la Toyota bZ4X e la Lexus RZ, ma prevede di lanciare 10 nuovi veicoli elettrici entro il 2026 e batterie allo stato solido che, secondo quanto riferito, offriranno oltre 1.000 km di autonomia.

Toyota BZ4x: l'esterno

Toyota bZ4X

La revisione degli obiettivi di vendita per le auto elettriche da parte di Toyota non è un caso isolato.

Anche Ford e General Motors hanno ridimensionato le loro aspettative di vendita e produzione di veicoli a batteria, con GM che ha abbandonato il suo obiettivo di produzione di 400.000 unità e la casa automobilistica dell'Ovale Blu che ha ritardato la produzione di uno dei suoi prossimi impianti di batterie, oltre a tagliare gli obiettivi di produzione per la Mustang Mach-E.

Fotogallery: La Prova della Toyota bZ4X