Uno degli argomenti più discussi quando si possiede un'auto elettrica è la capacità che la batteria manterrà dopo diversi anni e migliaia di chilometri di guida. Proprio come uno smartphone, la batteria di un veicolo elettrico si degrada nel tempo, il che significa che offrirà meno chilometri di guida con una carica completa.

Nel video che vi proponiamo di seguito uno YouTuber noto per i suoi video di approfondimento sui veicoli elettrici (Bjorn Nyland) fa un giro su una Volkswagen ID.3 di due anni fa per vedere quanta batteria ha ancora.

Tutti i dati raccolti

Questa particolare utilitaria elettrica tedesca, lo ricordiamo, è alimentata da una batteria da 62 chilowattora e ha percorso solo 48.280 chilometri. Ci si aspetterebbe quindi un degrado minimo, ma la realtà è diversa.

Vale la pena notare che la cifra di 62 kWh si riferisce alla capacità lorda, mentre la capacità utilizzabile è di circa 58 kWh. Detto questo, dopo aver guidato per circa 158 miglia (254 km) a temperature rigide in Norvegia, Bjorn si è fermato a un Supercharger Tesla per ricaricare la batteria e ha fatto i conti.

L'auto aveva un consumo energetico di 19,6 kWh/100 km, che si traduce in 31,5 kWh/100 miglia. È peggio della Tesla Model Y Long Range (28 kWh/100 miglia, secondo l'EPA), ma più o meno alla pari con la Hyundai Ioniq 5 Standard Range RWD (30 kWh/100 miglia).

Per quanto riguarda il tasso di degrado, si tratta di una situazione contrastante. Secondo i calcoli dello YouTuber, questa particolare ID.3 ha perso il 6,3% della sua batteria raggiungendo una capacità totale utilizzabile di 52,1 kWh, ma qui c'è un asterisco. L'utente ha confrontato la quantità di energia immagazzinabile nel pacco batteria con la cifra che ha osservato guidando una ID.3 nuova di zecca qualche anno fa, ovvero 55,6 kWh. Detto questo, prenderemmo questi numeri con le pinze.

Se lo confrontiamo con la capacità utilizzabile dichiarata da Volkswagen - 58 kWh - il degrado è ancora peggiore: 10,1%.

Come sono andati gli altri test

Lo stesso Bjorn Nyland ha testato altri veicoli elettrici utilizzando questo metodo e ha scoperto che la batteria di una Tesla Model 3 Performance ha subito un degrado del 5,3% dopo 38.000 miglia (62.000 km), mentre una BMW i3 del 2019 con 94.000 miglia (152.000 km) sul contachilometri ha visto il suo pacco batteria degradarsi solo dell'1,6%. Una Mercedes-Benz EQC di due anni fa con 145.000 miglia ha registrato un degrado dell'8,4%.

La video prova

Fotogallery: Volkswagen ID.3, nuova e vecchia a confronto