La mobilità sostenibile riguarda ogni luogo, non solo le nostre città. Per questo Audi, assieme all’Azienda per il Turismo, i principali Enti del territorio, H-FARM e l’Università di Trento ha inaugurato a Madonna di Campiglio il Mountain Progress Lab, un progetto il cui scopo è quello di "creare un ecosistema di mobilità sostenibile sull’arco alpino evolvendo ulteriormente l’integrazione attiva con la località".

La località trentina diventerà una sorta di campo base per sviluppare innovative misure volte a salvaguardare le risorse naturali, evolvendo quini la classica natura turistica che da sempre la contraddistingue. 

L'importanza dei dati

Con il progetto Mountain Progress Lab Madonna di Campiglio elaborerà i vari dati rilevati sui flussi turistici, così da aiutare l'amministrazione a "prendere decisioni più consapevoli ed efficienti, sviluppando un turismo più diffuso nel tempo e nello spazio che valorizzi l’intera stagionalità annuale e i luoghi lontani dai percorsi abituali".

Audi Mountain Progress Lab Madonna di Campiglio

Audi Mountain Progress Lab Madonna di Campiglio

Al centro del progetto ci sarà una flotta di Audi Q4 e-tron, il cui compito sarà quello di rilevare vari indicatori - evoluzione della temperatura, andamento barometrico, umidità dell’aria, presenza di biossido di azoto, concentrazione di polveri sottili (PM2.5 e PM10) e oltre ai flussi veicolari - grazie a speciali sensori. Saranno inoltre messe a disposizione di turisti e cittadini e raccoglieranno, grazie all'intelligenza artificiale a bordo, dati su abitudini, stili di vita e via dicendo.

Nei pressi del Laghetto di Campiglio verrà sorgerà poi lo Smart Hub di Audi, luogo polifunzionale con stazione di ricarica per smart working e altre attività.