La condivisione è tutto se si parla di mobilità del futuro che, però, deve partire oggi, anzi... ieri. Ed è proprio ieri (23 gennaio) che, nella centralissima Piazza d’Accursio di Bologna, è stato presentato dai vertici di Volvo Italia, TPer e dal Sindaco, Matteo Lepore, un importante ampliamento del progetto “Corrente” che porterà sul territorio ben 300 Volvo EX30 noleggiabili nelle città raggiunte dal car sharing Corrente.

Oggi il servizio è operativo a Bologna, Ferrara, Imola e Casalecchio di Reno, dove gli utenti che ne fruiscono sono circa 82 mila, con quasi 900 mila noleggi già effettuati a partire dal 2018, quando il servizio è stato attivato.

Sconti e incentivi

L’intermodalità è di certo la chiave di lettura più efficace per rendere appetitoso il già noto menù messo in tavola dal car sharing che, gradualmente, si è assai evoluto. Se infatti i primi noleggi di qualche anno fa duravano mediamente circa 30 minuti, oggi la media è salita a oltre 110 minuti, il che significa che le auto percorrono più strada e... non solo città.

Con Corrente e Tper, secondo i suoi promotori, l’operazione diventa ancor più intrigante perché la “cooperazione” col trasporto pubblico si amplia alla mobilità by Volvo EX30, il tutto gestito tramite un’applicazione dedicata.

Le Volvo EX30 in car sharing a Bologna

Le Volvo EX30 in car sharing a Bologna

Per gli abbonati con pochi click si passa dalla ricerca della vettura più vicina alla guida e, ancora prima di salire, si conosce l’autonomia elettrica residua. Si paga al minuto con la tariffa che rimane “flat” per la prima ora mentre, dopo 3 ore di noleggio, si guida gratuitamente fino alle 24 ore.

Non mancano ovviamente formule con pacchetti sconto, col “Tper 3” che include per gli abbonati mensili o annuali, oltre all’autobus, anche scooter e, per l’appunto, automobili.

EX30: carsharing in first class

Noi l’abbiamo già provata, ma la EX30 (vi assicuriamo che la questione “Bologna 30” è puramente casuale) in un contesto del genere pare proprio azzeccata.

Volvo Italia ha la sua storica sede a Bologna, quindi il territorio lo conosce bene, e cruciali risultano poi gli obiettivi del Capoluogo emiliano, incluso tra le 100 città che parteciperanno alla cosiddetta “Cities Mission” a impatto climatico zero, entro il 2030.

Le Volvo EX30 in car sharing a Bologna

Volvo Italia ha la sua storica sede a Bologna

Tutto (o meglio, molto – ndr) dovrà cambiare, e con una vettura elettrica così avanzata, in Volvo sono piuttosto tranquilli sul contributo tecnologico che stanno dando visto che, tanto per cominciare, la EX a fine vita sarà riciclabile fino al 95% dei suoi componenti. Le prime consegne inizieranno a marzo con l’avvio, di fatto, di questa “Corrente di 300 EX30”.

Fotogallery: Le Volvo EX30 in car sharing a Bologna