La nostra auto elettrica di redazione è arrivata: la prima esperienza che vi raccontiamo è l'acquisto “dematerializzato” in stile Musk

Una caratteristica che continua a distinguere Tesla dalle altre Case è l'esperienza utente. Non solo quando si parla di utilizzo dell'auto, con infotainment e ausili alla guida da riferimento, ma anche per ciò che precede l'arrivo della macchina in garage. Seppur con qualche limite in questo caso. E possiamo dirlo con cognizione di causa, visto che una Tesla Model 3 l'abbiamo comprata davvero. Perché? Perché per raccontare l'elettrico a 360 gradi bisogna viverlo in prima persona, continuativamente, ed è quello che faranno tutti i tester e i giornalisti di InsideEVs e Motor1.

Fotogallery: La nostra auto elettrica

Un modo nuovo per comprare l'auto

Ma torniamo alla prima delle tante esperienze che vi racconteremo sulla nostra auto-laboratorio: l'acquisto, che in un'ottica proiettata al futuro è all'insegna della dematerializzazione. Niente concessionari quindi, ma una procedura online illustrata passo-passo nel nostro video, che ripercorre tutte le tappe necessarie per portarsi a casa una Tesla. Da come richiedere un test drive a come si scelgono colori e allestimenti, per arrivare al momento del ritiro, epifania di tutti gli amanti dell'auto. E fino a quel momento, come vedremo, il costruttore californiano sa come “prepararvi” e farvi ingannare l'attesa.

Già, ma se un concessionario non c'è, dove avviene l'agognato ritiro? Ve lo mostriamo con le nostre telecamere, perché al di là della professionalità delle persone coinvolte, forse ad oggi non è esattamente ciò che si aspetta chi spende anche più di 100mila euro per un'elettrica di Elon Musk.

#EsperienzaElettrica

Questo quindi è solo il primo di una serie di video che pubblicheremo sulla nostra auto elettrica. La metteremo sotto la lente nelle situazioni più disparate (e perché no, estreme), per mostrarvi tutte le sfaccettature di questa tecnologia, ma anche per raccontarvi cos'è l'#EsperienzaElettrica nella quotidianità. Perché oggi, se si vuole essere tra i pionieri del full electric, bisogna essere informati in modo trasparente su opportunità e limiti. E noi siamo qui per questo.