Analizziamo a fondo la questione insieme al nostro Electric Coach, facendo anche un po' di esempi pratici

E' uno degli argomenti più dibattuti all'interno di quello che è l'universo dell'elettrico: i tempi di ricarica. Da sempre croce e delizia che fa discutere appassionati e detrattori, è un discorso che può essere dibattuto in termini specifici e analitici.

Insomma, la domanda da cui partire è semplice: quanti chilometri si possono percorrere con un'ora di carica? Ma la risposta non può essere altrettanto immediata: vediamo il perché.

Ricarica e variabili

Discorso ampio, tanto più che nel mondo dell'endotermico, l'equazione è semplice vista l'erogazione della pompa di carburante che varia in relazione al costo del carburante stesso. Le variabili in gioco nel mondo dell'elettrico - lo sappiamo - sono variegate perché la questione è legata a doppio filo sia alla potenza disponibile da parte della rete elettrica, sia agli standard di ricarica (che abbiamo analizzato nell'episodio precedente di Electric Coach) sia dalla capacità di assorbimento da parte dell'auto, ed ovviamente dalla capacità completa del pacco batterie.

Tre esempi

In compagnia di Daniele, il nostro Electric Coach, abbiamo deciso di prendere tre modelli di auto elettriche, i più venduti del 2019, con dunque anche tre tagli differenti di batteria e sistemi di ricarica per analizzare i tempi per il "rifornimento" e declinarli in termini il più possibili intuitivi.

Abbiamo analizzato una carica tipica 20-80 % (in precedenza abbiamo spiegato come mantenere la carica ideale anche in periodo di quarantena), della smart fortwo, della Renault Zoe R135 e della Tesla Model 3 Long Range.

Ricordiamo che, per tutti quelli che sono i discorsi appena sottolineati, e per ulteriori variabili come stile di guida, temperatura e condizioni atmosferiche oltre che strutturali, quanto calcolato è una stima.

Smart EQ fortwo

Modello smart EQ Fortwo 22 kW
Tipo Ricarica Corrente alternata 
Corrente Massima 32 A
Tensione 230 V monofase / 400 V trifase
Potenza Massima 7,4 kW (monofase) / 22 kW (trifase)

Fotogallery: smart fortwo elettrica, la prova nel "silenzio" della notte di Roma

La piccola iconica è stata l'auto elettrica più venduta in Italia nel 2019. E' equipaggiata con un caricatore opzionale da 22 kW con connettore di ricarica di Tipo 2, dunque Mennekes. Il caricatore interno alla macchina accetta 32 ampere e 400 volt con carica trifase. Non è ovviamente presente il connettore per le ricariche veloci in corrente continua. 

Tensione Monofase 230V 10 Ampere (2.3 kW)
Stima ricarica km in un'ora 17,9 km 
Tensione Monofase 230V 10 Ampere (7 kW)
Stima ricarica km in un'ora 57,2 km 
Tensione 22 kW 400V 32 Ampere (22 kW)
Stima ricarica km in un'ora 179 km (pieno ricarica 45 min. 159 km)

Renault Zoe R135 (Z.E.50 – 52 kWh)

Modello Renault Zoe R135 (Z.E.50 – 52 kWh)
Tipo Ricarica Corrente alternata e continua
Corrente Massima 32 A
Tensione 230 V monofase / 400 V trifase
Potenza Massima 7,4 kW (monofase) / 22 kW (trifase) / fino a 50 kW CC

Fotogallery: 2019 Renault ZOE

La nuova Renault Zoe, messa alla prova solamente pochi mesi fa, ha a disposizione un connettore di ricarica CCS Combo2, e dunque questo permette di effettuare ricariche sia in corrente alternata con un normale connettore di Tipo 2 sia in corrente continua con standard CCS Combo. Il caricabatterie interno al veicolo accetta dunque un massimo di 32 Ampere, 230 volt monofase con 7,4 kW e 32 Ampere, 400 volt trifase con 22 kW.

Tensione Monofase 230V 10 Ampere (2,3 kW)
Stima ricarica km in un'ora 17,9 km 
Tensione Monofase 230V 10 Ampere (7,4 kW)
Stima ricarica km in un'ora 50 km 

Tensione

Colonnina CA 400V (11 kW)
Stima ricarica km in un'ora 75 km 
Tensione Colonnina CC 400V (22 kW)
Stima ricarica km in un'ora 150 km 

Tesla Model 3 Long Range

Modello Tesla Model 3 Long Range AWD
Tipo Ricarica Corrente alternata e continua
Corrente Massima 32 A
Tensione 230 V monofase / 400 V trifase
Potenza Massima 7,4 kW (monofase) / 11 kW (trifase) / fino a 250 kW CC (Supercharger V3)

Fotogallery: Tesla Model 3

La Tesla Model 3 è la berlina che ha sdoganato Tesla nel Vecchio Continente. E dotata di un connettore di ricarica CCS Combo2, dunque si possono effettuare ricariche in corrente alternata con un connettore di Tipo 2, ma anche continua con standard CCS Combo. Il caricabatterie interno accetta 32 Ampere, 230 Volt con 7,4 kW in monofase e 16 Ampere, 400 volt con 11 kW in trifase. 

Tensione Monofase 230V 10 Ampere (2,3 kW)
Stima ricarica km in un'ora 15 km 
Tensione Monofase 230V 32 Ampere (7,4 kW)
Stima ricarica km in un'ora 50 km 
Tensione Trifase 400V 16 Ampere (11 kW)
Stima ricarica km in un'ora 75 km 
Tensione Supercharger (150 kW Stima)
Stima ricarica km in un'ora 1000 km (Stima)