La Casa americana è certa, per andare forte si dovrà puntare su powertrain ibrido o elettrico. Ma costa ancora troppo

Che l'auto elettrica non sia soltanto sinonimo di ecologia lo dimostrano le prestazioni di modelli insospettabilmente veloci. Basta guardare la nostra drag race tra l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e la Tesla Model 3 per capire quanto alto sia il potenziale prestazionale di molte delle elettriche già oggi in commercio. Senza dimenticare i modelli più dichiaratamente sportivi che arriveranno nel prossimo futuro come la Porsche Taycan o la Tesla Roadster.

Tuttavia, anche brand storicamente legati ai grossi motori a 8 e 10 cilindri, come Dodge, stanno oggi progressivamente sterzando verso l'elettrico. Il responsabile della divisione auto di FCA in Nord America Tim Kuniskis, ha infatti dichiarato che il futuro dei modelli Dodge sarà elettrificato. Le soluzioni ibride o elettriche, stando sempre alle dichiarazioni di Kuniskis, rappresentano la soluzione ideale per le vetture ad alte prestazioni di domani.

Si deve aspettare "i saldi"

Secondo Kuniskis , almeno al momento, Dodge continuerà a lavorare su modelli ad alimentazione tradizionale. Questo almeno fino a che il prezzo medio per una vettura elettrificata non si porterà su cifre più in linea con la produzione Dodge. Il costo di un powertrain elettrificato ad alte prestazioni viene in buona parte recuperato se montato su una vettura dal costo particolarmente alto (come avvenuto sulla Porsche 918 o la Ferrari LaFerrari). Di conseguenza, bisognerà attendere ancora un po' per vedere una Dodge elettrificata. Di certo, l'esperienza che sta maturando il Gruppo FCA con le ibride Jeep e con la Fiat 500 elettrica.