È quasi ora della versione EV della citycar torinese. Partendo anche da quanto mostrato dalla Centoventi, ecco come sarà

Marchionne l'aveva promesso. In una delle sue ultime apparizioni ufficiali, durante la presentazione del piano industriale avvenuta a giugno del 2018, aveva annunciato l'arrivo dei primi modelli elettrici del gruppo.

Dopo aver mostrato al Salone di Ginevra i primi esemplari ibridi plug-in su base Jeep Compass e Renegade, adesso FCA si appresta a svelare la Fiat 500 elettrica, che verrà prodotta a Mirafiori. Nell'attesa di vederla nella sua veste definitiva, abbiamo provato a immaginarla partendo da tutto quello che sappiamo nel giorno dell'installazione del primo robot sulle nuove linee di produzione.

Farà il suo debutto al prossimo Salone di Ginevra, mentre il lancio commerciale è previsto per il giorno del suo compleanno, il 4 luglio 2020.

Una nuova piattaforma

Prima di tutto, la Fiat 500 Elettrica porterà al debutto una nuova piattaforma appositamente pensata per i futuri modelli a zero emissioni del gruppo (ci viene da pensare alla Fiat Centoventi, tanto per fare un nome plausibile). L'auto, per fare posto alle batterie sotto il pianale, sarà più grande (soprattutto a livello di passo), ma rispetterà in pieno i canoni stilistici che hanno decretato il successo della citycar torinese.

Fiat Concept Centoventi

Un abito "classico"

Punterà su un look retrò, con cerchi “pieni” che garantiscono anche una migliore aerodinamica. Per lo stesso motivo avrà frontale con prese d'aria ridotte al minimo e maniglie “annegate” nelle portiere, sotto una cromatura che – come altri elementi – richiama la 500 "originale, e più precisamente la versione L del 1968. L'auto inoltre è dotata anche di specchietti tradizionali, ma si pensa che, come molte elettriche in arrivo, sempre per ridurre gli attriti aerodinamici, potrebbero essere sostituiti da telecamere.

Fiat 500 elettrica, tutto quello che sappiamo di lei aspettando il 2020

La gamma si sdoppia

La nuova 500 Elettrica potrebbe introdurre con sé anche un'altra interessante novità. A fianco della tradizionale carrozzeria tre porte, infatti, potrebbe presentarsi in un'insolita veste a cinque porte con quelle posteriori, piccole ma funzionali, con apertura controvento. In effetti non è la prima volta che si parla di una soluzione di questo tipo: tempo addietro si era ipotizzato l'arrivo di una variante Giardiniera poi restata sui fogli di carta del centro stile.

Dove si piazza sul mercato

Stando alle dichiarazioni di Olivier Francois, la 500 Elettrica vuole affermarsi come una sorta di “Tesla Urbana”. Questo significa che per quanto cresca in lunghezza, resterà fedele al concetto di citycar che la contraddistingue da sempre. Considerando che oggi la versione tradizionale è lunga 3,57 metri la versione a zero emissioni si fermerà sicuramente sotto i 4 metri. Resterà una Segmento A, insomma, solo più abbondante. Forse più vicina alla Mini Cooper SE (3,82 metri) che alla Honda e (3,90 metri).

Un'autonomia "modulare"

Un discorso a parte merita l'autonomia della nuova Fiat 500 Elettrica. Come mostrato dalla Centoventi, l'auto potrebbe adottare una soluzione modulare per le batterie (un po' come la Volkswagen ID.3 e in generale tutti i modelli su base MEB). In questo modo, la citycar torinese potrebbe proporre batterie di diverse taglie in base alle esigenze dei singoli automobilisti. La sfida che dovrà affrontare, quindi, non sarà tanto su quanti km potrà percorrere con una ricarica, ma su quanto poco tempo impiegherà a ricaricarsi, almeno parzialmente.

Fiat Concept Centoventi è stata la sorpresa dell'Ev Hero del Salone di Ginevra?

Per quanto riguarda il prezzo, invece, considerando che vetture di segmento superiore si attestano poco sopra i 30.000 euro (leggasi Peugeot e-208 e Opel Corsa-e), la 500 elettrica dovrebbe avere listino con prezzo di partenza compreso tra i 25.000 e 29.000 euro. Una forbice calcolata anche in base al fatto che la smart EQ fortwo, che ha due posti secchi e 160 km di autonomia, proprio da 25.000 euro parte.

Non è la prima 500 elettrica

Tutti aspettano la nuova Fiat 500 Elettrica, vero e proprio modello chiave nella corsa all'elettrificazione di FCA. Ma a ben vedere, una 500 elettrica c'è già stata. Risale al 2014, ed era riservata al mercato californiano. Là, infatti, una legge obbliga le Case a vendere anche auto a zero emissioni. Ebbene, quella 500e, realizzata sulla base della Fiat 500 “normale”. Aveva batterie da 24 kWh, autonomia di 135 km e uno scatto da 0 a 100 in 8".

Fiat 500e

È venduta a poco più di 32.000 dollari, un prezzo talmente inferiore ai costi di produzione che Marchionne fotografò la situazione con una battuta passata alla storia: “Spero che non compriate la 500 elettrica, perché ogni volta che ne vendo una perdo 14.000 dollari. Sono abbastanza onesto da ammetterlo”.

Oggi che l'auto elettrica è ormai il presente, siamo certi che con la nuova 500 a zero emissioni sarà tutta un'altra musica.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica, tutto quello che sappiamo di lei aspettando il 2020