Tutto pronto per le prime auto elettriche della Casa ceca. In Norvegia si "bloccano" con 520 euro di acconto

Che Skoda fosse pronta all'elettrificazione lo si sapeva da un po'. L'arrivo del nuovo “sub brand” iV riservato ai modelli ibridi o elettrici e l'annuncio dei primi due modelli “alla spina” erano stati segnali chiari. Ebbene. Oggi Skoda avvia ufficialmente la commercializzazione delle prime auto a marchio iV: si tratta della Citigo iV e della Vision iV. Lo fa partendo dallo stato europeo in cui l'elettrico è più forte: la Norvegia.

Ci vuole l'anticipo

Per ordinare una delle due auto a zero emissioni di cui sopra, la prima derivata dalla e-up!, la seconda sorella della Volkswagen ID.3 e basata sulla piattaforma MEB, gli acquirenti devono versare una quota di 5.000 corone (pari a circa 520 euro) che possono essere restituite nel caso si cambi idea.

Škoda, in Norvegia parte la prevendita di Citigo iV e Vision iV

La piccola e la cattiva

La Skoda Citigo iV entrerà in produzione nel quarto trimestre di quest'anno e garantirà un'autonomia di 265 km (secondo il ciclo WLTP). La Skoda Vision iV, esempio di SUV elettrico dalle linee aggressive, è attesa per il 2020. Di km con una sola ricarica ne promette fino a 500 (sempre stando ai valori omologati nel ciclo WLTP). Questi valori sono conseguenza del fatto che la Citigo iV monta batterie da 36,8 kWh mentre la Vision iV arriva a 83 kWh (per capire la capacità delle batterie, leggi qui).

 

Škoda CITIGOe iV

La Citigo, grazie a una potenza di 81 kW (110 CV) e ad una coppia di 210 Nm, raggiunge una velocità massima di 130 km/h e che scatta da 0 a 100 in 12”5, si ricarica completamente in 5 ore a 7,2 kW. La Vision iV, invece, che può contare su 225 kW (306 CV) di potenza, copre lo 0-100 in soli 5”9 e tocca i 180 km/h. Attaccata ad un wallbox promette di ricaricare completamente la batteria nel corso di una notte.