La Casa inglese si lancia nel mondo dell'elettrificazione con la prima ibrida della sua storia. Percorre 39 km a zero emissioni

Anche Bentley si lancia nel mondo dell'ibrido, lo fa con la Bentayga Hybrid versione PHEV del SUV britannico. L'auto sarà venduta sia in Europa sia negli Stati Uniti e ha già aperto gli ordini su entrambe le sponde dell'Atlantico. L'arrivo è previsto a fine 2019 da noi, e nel primo trimestre 2020 negli Usa.

Il V6 abbinato all'elettrico

L'auto è spinta da un sei cilindri a V da tre litri di cilindrata abbinato ad un motore elettrico che sprigiona una potenza 94 kW (128 CV) e una coppia di 400 Nm. L'unità è alimentata da batterie agli ioni di litio ad alto voltaggio di cui la Casa di Crewe non rivela la capacità, ma che possono essere ricaricate in sole 2,5 ore.

L'auto, dotata di una coppia complessiva di 700 Nm, scatta da 0 a 100 in 5”5 e tocca una velocità massima di 254 km/h. Ma allo stesso tempo, potendo viaggiare per 39 km in modalità esclusivamente elettrica (diventano 51 secondo i cicli omologativi NEDC), dichiara emissioni di CO2 pari a soli 79 g/km.

Bentley Bentayga Hybrid

Tre programmi di guida

La Bentley Bentayga Hybrid ha tre programmi di guida. In EV Drive sfrutta esclusivamente il motore elettrico per muoversi. In Hybrid Mode, invece, l'auto bilancia l'apporto dell'unità elettrica e del V6 per ottimizzare la marcia. Per farlo utilizza anche le informazioni sul percorso provenienti dal Gps. In Hold Mode, infine, la Bentayga preserva la carica della batteria per sfruttare la mobilità elettrica in un secondo momento, magari quando si entra in città.

Tutti i prezzi

In attesa di tutte le informazioni tecniche, sappiamo già il costo di questa Bentayga Hybrid. In Inghilterra è venduta a 133.100 sterline, mentre in Europa costa 141.100 euro. Negli States, infine, ci vogliono 160.000 dollari. Tutte le cifre sono da intendere “tasse escluse”.

Fotogallery: Bentayga Hybrid, la prima plug-in di Bentley