Oltre all’installazione della wallbox l’alleanza offrirà un aiuto per la relativa gestione degli incentivi e un call center dedicato

PSA ha selezionato una serie di partner per l’installazione delle wallbox nei diversi Paesi europei. Per l’Italia è stata scelta Enel X, che fornirà quindi le soluzioni per la ricarica legate all’acquisto di tutte le auto elettriche e plug-in del Gruppo francese.

Ma vediamo più in dettaglio come sarà strutturata la partnership e quali saranno i servizi offerti.

Un unico riferimento

Le soluzioni individuate da PSA e da Enel X verranno offerte come accessorio a fronte dell’acquisto di tutte le auto “alla spina” del Gruppo. Ai clienti verrà quindi fornito un riferimento unico per risolvere qualsiasi problema legato alla ricarica (anche after-sale) e sarà messo a punto anche un servizio di audit online per verificare la fattibilità dell’installazione della wallbox. Quest’ultima effettuata naturalmente dal personale qualificato individuato nella partership.

Le alleanze in Europa

“Garantire viaggi senza preoccupazioni ai nostri clienti B2B e B2C interessati alle auto elettriche o plug-in è una delle nostre priorità”, sottolinea Alexandre Guignard, senior vice president della business unit Low Emission Vehicles di PSA, “grazie a queste partnership, gli automobilisti avranno accesso a un servizio dedicato per l'acquisto e l'installazione delle loro stazioni di ricarica, nonché per le relative questioni amministrative e per le richieste degli incentivi”.

In Germania il Gruppo si è alleato con inno2grid, in Spagna con Etra Spain, in Francia con ZEBorne e nel Regno Unito con Pod Point. Tra i partner individuati negli altri Paesi europei ci sono anche Alpiq ed Engie.

Fotogallery: Peugeot e-208, elettrica non solo per la città