Il numero uno Tesla apprezza l'intervento in Parlamento sui numeri del Coronavirus e intanto si dice pronto a violare il lockdown

Cos’hanno in comune Elon Musk e Vittorio Sgarbi? Apparentemente molto poco, per non dire nulla, se non una naturale propensione alla provocazione. Eppure, in un recente tweet, il numero uno di Tesla ha citato direttamente proprio il nostro (come definirlo?) politico, opinionista, critico d’arte e personaggio TV. Sullo sfondo, di nuovo, le critiche sulle misure restrittive in atto negli Usa a causa dell’emergenza sanitaria.

Addirittura, ieri Musk ha affermato che contro le leggi della contea californiana di Alameda, già citata in giudizio, riaprirà lo stabilimento produttivo di Fremont forzando il blocco. Staremo a vedere come evolverà la situazione, ma Musk sembra davvero deciso a far ripartire la produzione: pronto ad accettare le conseguenze del gesto. Tanto che ha affermato: "se vorranno arrestare qualcuno, chiedo sin d'ora di arrestare soltanto me".    

 

La posizione di Musk sul Covid-19

Non è una novità che Mr. Tesla ritenga ingiuste - oltre che immotivate - le precauzioni imposte dal governo: lo disse a metà marzo, quando affermò che la paura per il Coronavirus facesse più danni del virus stesso, e lo ha ripetuto a fine aprile, quando ha definito addirittura fascista il lockdown (con tanto di replica piccata da parte di Mark Zuckerberg). Ma andiamo con ordine.

Dalla Parlamento a Twitter

Tornando alla vicenda Musk-Sgarbi, tutto inizia con un intervento del 10 maggio del rapper An0maly, musicista da più di 83.000 followers e più di 10 tweet al giorno, che proprio su Twitter pubblica un video della RAiR Foundation, controversa associazione americana che si autodefinisce in difesa della cultura e della storia a Stelle e Strisce (afferma di avere come scopo quello di quello di difendere gli Usa da tutto ciò che dichiari guerra alla Costituzione, ai confini e alle origini cristiano-giudaiche del Paese) in cui, con tanto di sottotitoli, si mostra un recente discorso di Sgarbi al Parlamento italiano.

 

Sgarbi, in sintesi, afferma che i numeri sui decessi da Coronavirus siano gonfiati a dismisura e che buona parte di essi sia imputabile ad altre cause. Sempre Sgarbi, in quello stesso intervento, critica le misure di isolamento e distanziamento sociale bollandole come estremamente dannose per l’economia del Paese.

Elon è d’accordo

An0maly, nel pubblicare il video di Sgarbi, scrive: “Questo politico italiano dice la verità, proprio come me, Elon Musk e tanti altri cerchiamo di spiegare”. Neanche il tempo di essere citato che Musk risponde con un secco: “Ha ragione!”.

A prescindere dalle considerazioni sulle opinioni riguardo al Covid-19, è interessante notare come il tweet di An0nimy abbia ricevuto in tutto 11 commenti, mentre il solo intervento di Musk in quello stesso tweet abbia avuto un seguito di oltre 750 interventi. Insomma, ancora una volta, Musk parla (o meglio, cinguetta) e il mondo risponde.

 

Fotogallery: Tesla Model 3