Il boss di Tesla vuole combattere le emissioni e offre un'ingente somma di denaro a chi presenterà il metodo Carbon Capture più efficace

Elon Musk regala 100 milioni di dollari a chi presenterà la miglior tecnologia “Carbon Capture”. Con questo termine – o con quello di Carbon Capture and Storage (CCS) – si indicano metodi o processi che permettono di catturare l’anidride carbonica al momento dell’emissione per evitare che si disperda nell’aria.

Quella del CCS è una pratica che viene spesso adottata da aziende che operano nel campo delle energie derivanti da fonti fossili e che hanno necessità di ridurre il loro impatto sull’ambiente. Per quanto virtuose dal punto di vista del contenimento delle emissioni, però, le tecnologie CCS risultano anche costose.

Contro una pratica stupida

Forse proprio per spingere una diffusione di tecnologia Cattura CO2 più efficiente Elon Musk ha deciso di stanziare questa donazione in denaro, della quale al momento è stato reso noto solo l'ammontare ma non le modalità con cui si può provare a richiederla. Il numero uno di Tesla, su questo, ha detto che saranno rilasciate maggiori informazioni.

 

Riguardo all’uso di fonti fossili, Elon Musk ci è andato giù pesante. Durante una conferenza sugli accordi di Parigi, ha definito l’emissione di grandi quantità di CO2 in atmosfera come la pratica più stupida della storia. E ha spiegato che “il 97% degli scienziati è convinto che con le CO2 si siano fatti più danni che con tutte le guerre messe insieme”.

Un aiuto per gli altri

In questo senso, il premio di 100 milioni di dollari annunciato (stranamente) su Twitter assume un significato preciso: Musk, con Tesla e le altre sue aziende, già lavora alacremente a favore della transizione energetica e per un futuro migliore. Lo dimostrano ad esempio gli investimenti nel campo del solare e dello stoccaggio dell'energia.

Vuole però contribuire, almeno finanziariamente, affinché tecnici e ricercatori di altre aziende o di enti indipendenti mettano a punto metodi più efficaci di Carbon Capture da applicare in tutti quei casi in cui si è ancora legati a fonti non rinnovabili per la produzione di energia. Che sia anche per questo che ha venduto il suo intero patrimonio immobiliare?