Musk annuncia che la nuova frontiera della guida autonoma, il suo Full Self Driving, sarà disponibile per tutti al massimo entro 4 mesi

Il tanto atteso Full Self Driving di Tesla potrebbe arrivare sul mercato entro giugno. Elon Musk ha infatti annunciato di essere pronto a rilasciare la tecnologia in abbonamento in tre o quattro mesi.

L’idea era nell’aria da un pezzo, e si rivolgeva a tutte quelle persone che prendono una Tesla in leasing e che non vogliono sborsare l’intera cifra visto che restituiranno l’auto entro pochi anni.

Aspettando il secondo trimestre

Il nuovo sistema di guida autonoma doveva essere inizialmente disponibile per tutti a partire dalla fine del 2020, ma Musk ha poi detto che non sarebbe arrivano prima dell’inizio del 2021. In realtà, già a partire dalla seconda metà dell’anno scorso su alcune auto era stato reso disponibile in versione beta, ma sono a clienti selezionati (proprietari di Model S e Model X) e allo scopo di ricavare più informazioni per implementare il sistema. Che al momento offre una serie di caratteristiche all’avanguardia.

following a fire engine with Tesla autopilot (source: greentheonly)
  • Navigazione autonoma
  • Cambio di corsia automatico
  • Parcheggio automatico
  • Uscita automatica dal parcheggio
  • Lettura completa della segnaletica
  • Capacità di effettuare curve alle intersezioni cittadine

Adesso, dopo una serie di aggiornamenti, si appresta a diventare disponibile per tutti. Il sistema, già ordinabile sul sito ufficiale, costa 7.500 euro (in America sono 10.000 dollari) e, come si è affrettato a specificare lo stesso Musk tempo addietro, l’acquisto rimane comunque l’opzione più conveniente se si pensa di tenere l’auto per parecchio tempo.

Man travelling in autonomous self-driving autopilot Tesla Model S

Meglio comprare o noleggiare?

Quindi, quanto costerà l’abbonamento? Ancora non si sa. Inizialmente si era ipotizzato un canone di circa 100 dollari al mese, che sarebbe restato invariato al cambio (100 euro) per l’Europa. Però, negli Stati Uniti l’Autopilot più evoluto ha subito un incremento di prezzo che potrebbe ripercuotersi anche sulla rata di sottoscrizione dell’abbonamento.

Anche perché se fosse mantenuta una rata di 100 dollari, a fronte dei 10.000 dollari per l’acquisto, la spesa si compenserebbe in più di 8 anni (8 anni e 4 mesi per l’esattezza), una durata maggiore della vita stessa dell’auto in molti casi.