Il colosso dell'elettronica di consumo avrebbe trovato colosso dell'auto cinese il partner ideale per produzione e progettazione

Xiaomi ha deciso con chi farà l’auto elettrica. Secondo alcune fonti che sono coinvolte direttamente nell’affare, il colosso dell’elettronica cinese si appoggerà a Great Wall Motors per produrre la propria vettura a zero emissioni.

Le fonti, che sono rimaste anonime, lo hanno riferito alla Reuters che ha appena divulgato la notizia facendo schizzare immediatamente il tiolo del 9%. Ancora meglio è andata a Great Wall, che sulla borsa di Shangai ha fatto un balzo del 15%.

Un’elettrica per tutti

Xiaomi si appoggerà quindi ad una fabbrica della connazionale GWM, che già si cimenta con le auto elettriche, come dimostra la Ora, e insieme a essa costruirà l’auto con cui esordirà nel mondo delle quattro ruote. Si tratterà, come riportano ancora le fonti, di un modello per le masse, in linea con il posizionamento sul mercato dei telefoni cellulari e degli altri prodotti del brand.

A quanto pare Great Wall, che fino ad oggi non aveva mai collaborato in modo così stretto con un’altra azienda, non metterà soltanto a disposizione il proprio stabilimento, ma fornirà anche una consulenza ingegneristica, in modo da permettere a Xiaomi di accelerare la progettazione. Per ora, sia Xiaomi sia Great Wall hanno rifiutato di commentare ma si pensa che siano pronte a dare l’annuncio in tempi brevi. Forse addirittura già la prossima settimana.

Bruciare la concorrenza

Salta quindi, almeno per ora l’ipotesi che vedeva Xiaomi legata a Huawei per la produzione di un’auto elettrica. L’idea, diffusa da alcuni media cinesi, prevedeva una collaborazione di medio periodo, visto che Huawei potrà cimentarsi nel mondo della mobilità soltanto tra tre anni.

Great Wall Ora

Evidentemente spinta ad esordire in tempi più brevi da una crescente concorrenza di aziende di elettronica che stanno virando verso i trasporti (non ultima Baidu, che ha stretto un accordo con Geely), Xiaomi vuole arrivare prima di tutti. Per farlo potrà avvalersi anche delle competenze che il fondatore Lei Jun ha maturato prima di fondare Xiaomi, avendo preso parte a numerosi progetti imprenditoriali di diverso tipo.

Unendo questo alla collaborazione con GWM è probabile che l’auto elettrica di Xiaomi arrivi sul mercato entro il 2023 e che, come annunciato di recente, possa essere prossima ad essere mostrata a livello di prototipo.

Fotogallery: Great Wall Ora